Massey Ferguson: importanti novità per le presse aziendali

Attrezzature 14/07/2022 -

Diventa sempre più forte anche nella fienagione, Massey Ferguson, come attestano i continui ampliamenti e aggiornamenti di cui è oggetto la vasta gamma aziendale di attrezzi e macchine dedicate a questo settore: sviluppi che fanno parte della strategia di incessante miglioramento perseguita dal brand internazionale di Agco al fine di garantire agli utilizzatori l’offerta delle attrezzature dotate delle specifiche più idonee alle loro effettive esigenze.

 

UN CORPOSO PACCHETTO DI UPGRADE PER LE BIG BALER SERIE MF 2200

Ne fanno fede, tra gli altri, gli ultimi significativi upgrade che hanno ulteriormente potenziato facilità d’uso, durata e prestazioni delle presse quadrate di grandi dimensioni della serie MF 2200, rinomate non solo per l’affidabilità e la capacità di produrre balle di qualità costante, dense e ben formate, ma anche per i bassi costi di gestione.

Si tratta di un corposo pacchetto di migliorie introdotte sulla gamma di big baler MF 2200 – formata da cinque modelli con nuovo sistema di numerazione (2233, 2224, 2234, 2234 HD, 2244) destinati a coprire quattro dimensioni di balle (80×90, 120×70, 120×90, 120×130) – che partono da superiori requisiti di resistenza legati all’utilizzo di componenti più grandi, robusti, durevoli ed esenti da manutenzione mutuati dai modelli di presse ad alta capacità MF Ultra HD di casa Massey Ferguson.

 

COMPONENTI PIÙ RESISTENTI E DUREVOLI

Ad incrementare l’affidabilità delle MF 2200 in ultima versione provvedono anche i nuovi cuscinetti a sfera sigillati e ad alte specifiche della manovella dell’imballatore, maggiorati dell’11 per cento rispetto a quelli usati in precedenza e che non richiedono lubrificazione.

Sempre sul fronte dell’aumento della durata delle macchine, associato ad una riduzione della rumorosità, da notare il riprogettato e più robusto scivolo a rulli per balle, che impiega un unico martinetto di sollevamento montato lateralmente e utilizza cinghie per impieghi gravosi, più leggere delle catene.

Le fasce di avvolgimento ridisegnate nella camera di precompressione, inoltre, contribuiscono a migliorare l’alimentazione e ad elevare ulteriormente l’affidabilità. Rinforzate con una nervatura di supporto integrale, queste fasce più robuste eliminano la necessità di una traversa, consentendo a colture umide e difficili di passare più liberamente.

In risposta alle richieste degli operatori, poi, per aiutare a regolare con precisione le dimensioni dei fiocchi in determinate colture e condizioni, Massey Ferguson offre ora una leva per regolare in modo rapido, semplice e preciso la tensione della molla dello sportello, così da adattarsi alle diverse condizioni del raccolto.

 

PICK-UP IRROBUSTITO  E DI MAGGIORE CAPACITÀ

Il collaudato pick-up delle presse quadre MF 2200 è stato rinnovato, è più robusto e vanta adesso una maggiore capacità, grazie alla dotazione di un avvolgitore a cinque barre dentate e 80 doppi denti (il 25 per cento in più rispetto al passato), risultando in grado di migliorare notevolmente il flusso e l’alimentazione del raccolto.

La barra dei denti aggiuntiva aiuta a raccogliere i “bocconi” più piccoli dall’andana e questa capacità di alimentazione supplementare consente alla pressa di lavorare più velocemente per aumentare le prestazioni complessive. L’alimentazione, inoltre, è ulteriormente migliorata dalle nuove fasce di raccolta in polipropilene, che oltre a ridurre l’attrito sono più leggere e più silenziose.

 

NUOVO ASSALE TANDEM E NUOVO SISTEMA DI SOSPENSIONI

Altre prerogative di spicco sulle aggiornate big baler di Massey Ferguson sono rappresentate dal nuovo assale tandem di ultima concezione e dal nuovo sistema di sospensioni, che migliorano la stabilità e la maneggevolezza della macchina, su strada e sul campo, garantendo una guida fluida. Questa soluzione consente inoltre l’uso di pneumatici larghi 620/50-22,5, che mantengono la larghezza complessiva di trasporto entro i 3 metri.

Le sospensioni per entrambi gli assali sono ora fornite da un unico set di grandi molle a balestra su entrambi i lati e lo sterzo passivo sull’assale posteriore aumenta la manovrabilità e previene i danni al manto erboso e al terreno. Conformemente all’omologazione UE, poi, il nuovo assale è equipaggiato di serie di freni ad aria ed è in grado di raggiungere i 60 chilometri orari, laddove consentito dalla legislazione.

 

NUOVO DISPLAY DEL TERMINALE MF BALECREATE PER UNA MAGGIORE FACILITÀ D’USO DELLA MACCHINA E NUOVA IMPOSTAZIONE ELETTRONICA DELLA LUNGHEZZA DELLA BALLA

Essenziale invece ai fini della facilità di utilizzo delle rinnovate presse quadre MF 2200 risulta il nuovo display del terminale MF BaleCreate, che consente di impostare e monitorare le funzioni più importanti attraverso tre schermate di lavoro selezionabili – che l’operatore può scegliere semplicemente passando da una all’altra, come se stesse usando un tablet – offrendo un immediato controllo elettronico completo dell’intera sequenza di pressatura.

Introdotto per la prima volta sulla pressa MF Ultra HD, il sistema Isobus compatibile è semplice da usare sul terminale Massey Ferguson FieldStar 5 e su qualsiasi altro controller compatibile. Su ognuna delle tre schermate selezionabili possono essere visualizzati fino a 12 elementi diversi, mentre i tasti di scelta rapida sul touch-screen permettono di accedere rapidamente agli elementi utilizzati più di frequente.

MF BaleCreate, che sorveglia anche la nuova illuminazione a Led di qualità superiore (standard per tutte le luci di trasporto, di lavoro e di servizio), ora utilizza il controllo elettronico della lunghezza delle balle, che viene impostata e modificata dal terminale: un sistema preciso e intelligente che monitora costantemente le dimensioni dei dieci fiocchi precedenti e garantisce che la lunghezza della balla target sia mantenuta costantemente in automatico entro la metà della dimensione media dei fiocchi.

 

TELEMETRIA MF CONNECT DI SERIE PER UNA GESTIONE OTTIMALE DELLA FLOTTA

Altro aspetto da sottolineare è il fatto che tutte le nuove presse della serie MF 2200 annoverano in dotazione standard, per una gestione ottimale della flotta, la telemetria MF Connect, che consente a proprietari e responsabili di monitorare la posizione, le prestazioni e lo stato operativo della macchina su una pagina web sicura o su un’applicazione mobile. Si tratta di una soluzione particolarmente vantaggiosa per la gestione del parco macchine, in quanto permette agli utenti di localizzare rapidamente i mezzi e di gestire più facilmente i lavori. I concessionari, con il permesso del proprietario, possono anche fornire assistenza a distanza monitorando le macchine con notifiche di assistenza per la manutenzione programmata e preventiva.

 

PIENA COMPATIBILITÀ CON IL PIÙ RECENTE SISTEMA TIM-TRACTOR IMPLEMENT MANAGEMENT

Tutti i modelli sono infine pienamente compatibili con il più recente sistema Tractor Implement Management (TIM): utilizzando i sensori esistenti della pressa, combinati con un software intelligente, TIM monitora le prestazioni della pressa e le impostazioni target e quindi accelera o rallenta automaticamente il trattore per ottenere risultati ottimali, contribuendo a ridurre in modo significativo l’affaticamento dell’operatore, il quale può concentrarsi solo sullo sterzo e sull’alimentazione.

 

NUOVE FUNZIONI E OPZIONI PER AUTOMATIZZARE LE OPERAZIONI DELLE ROTOPRESSE MF RB

L’introduzione di nuove funzionalità e di nuovi pacchetti di opzioni ha poi permesso a Massey Ferguson di migliorare operatività e produttività delle sue rotopresse a camera fissa o variabile della serie RB attraverso una crescente automazione delle operazioni svolte da queste macchine.

 

NUOVO PACCHETTO DI SPECIFICHE EXCLUSIVE DISPONIBILE PER TUTTI I MODELLI DI ROTOPRESSE MF RB XTRA SOLO

Il nuovo pacchetto di specifiche Exclusive, in primo luogo, disponibile per tutti i modelli di rotopresse MF RB Xtra Solo, utilizza l’impianto idraulico load-sensing del trattore per automatizzare le attività ripetitive della macchina, rendendola di più semplice utilizzo. Viene così eseguito in automatico il funzionamento del sollevamento del pick-up in retromarcia e durante la pesatura delle balle, l’apertura e la chiusura del portellone posteriore dopo la legatura, la selezione dei coltelli e il loro inserimento durante la legatura per eliminare i detriti.

Sono inclusi anche il rilevamento dell’umidità e la pesatura della balla, nonché la possibilità di lasciare automaticamente l’ultimo strato della balla non tagliato (quando i coltelli sono inseriti) per ottenere una superficie esterna più piatta. Anche le luci di manutenzione e di servizio a Led fanno parte del pacchetto.

 

PACCHETTO DI SPECIFICHE EXCLUSIVE CON FUNZIONALITÀ DI TRACTOR IMPLEMENT MANAGEMENT (TIM)

Sviluppato per l’uso con rotopresse azionate da trattori abilitati al sistema Tractor Implement Management (TIM) , poi, il pacchetto Exclusive TIM consente alla pressa e al trattore di comunicare attraverso la connessione Isobus per automatizzare una serie di operazioni e funzioni. Questo insieme di specifiche offre gli stessi elevati livelli di automazione del pacchetto Exclusive load-sensing ma comprende amche l’arresto automatico del trattore per la legatura delle balle,

 

NUOVO TERMINALE MF BALECONTROL TOUCH-SCREEN DI LIVELLO BASE E NUOVO DISPLAY PER TUTTI I TERMINALI, COMPRESI QUELLI ISOBUS

Nuovo anche il terminale di controllo per rotopresse MF BaleControl touch-screen entry level da utilizzare con i trattori privi di connettività Isobus, che garantisce un funzionamento semplice e intuitivo tramite un moderno display da 5 pollici, offrendo, rispetto al controller E-Link Pro che va a sostituire, un maggior numero di funzioni con specifiche più elevate. Ma tutti i terminali, compresi quelli Isobus, sono ora dotati anch’essi di un nuovo display, particolarmente chiaro nella grafica della pressa, che consente agli operatori di navigare facilmente tra i menu, oltre a fornire un controllo touch-screen di varie funzioni (per i terminali Isobus compatibili è disponibile anche la funzione Task Controller).

 

PIÙ SEMPLICE MANUTENZIONE

Massey Ferguson ha inoltre pensato ad una semplificata manutenzione per tutte le presse a camera variabile della serie MF RB V, che possono adesso disporre di un sistema di ingrassaggio automatico, in grado di lubrificare tutti i cuscinetti a rulli della macchina. Un sistema che, oltre a ridurre i tempi di manutenzione, aumenta anche l’affidabilità della macchina, assicurando la corretta lubrificazione dei componenti.

 

RIBALTAMENTO DELLE BALLE MIGLIORATO PER LE COMBINAZIONI ROTOPRESSA/FASCIATORE MF RB PROTEC

Da segnalare anche il migliorato sistema di ribaltamento delle balle per le combinazioni di rotopressa con fasciatore MF RB Protec: completamente riprogettato, infatti, il nuovo cassone ribaltabile, dal design più robusto e durevole, offre maggiore resistenza, consentendo una migliore gestione delle balle in pendenza, evitando che rotolino giù per le colline e contribuendo a proteggere il film.

Dopo aver lasciato la piattaforma girevole, le balle vengono guidate in posizione da due bobine di controllo, prima di essere tenute in posizione da una piastra posteriore che le ribalta sulle estremità durante lo scarico. Tutto questo a vantaggio di un un superiore livello di prestazioni e di sicurezza.

 

 
© riproduzione riservata
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news