Mecaplast: oltre quarant’anni di specializzazione in stampi e stampaggio

Componentistica 30/09/2021 -

NOVITÀ EIMA INTERNATIONAL 2021

Oltre quarant’anni di specializzazione nella progettazione e costruzione di stampi per lo stampaggio di materie plastiche stanno indubbiamente a significare un corposo bagaglio di esperienza, professionalità e capacità di rispondere al meglio alle più attuali e diversificate esigenze del mercato.

Tutte doti che identificano con puntualità l’azienda Mecaplast, insediata in Ghiardo di Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, e nata nel 1976 dall’ingegno e dall’intraprendenza di Afro Conti, reduce da una esperienza lavorativa come dipendente in un’officina di costruzione di stampi, che decise di avviare un’omonima ditta individuale dedita, appunto, alla progettazione e alla realizzazione di stampi per lo stampaggio di materie plastiche.

Qualche anno dopo, nel 1980, viene installata la prima pressa dando vita al primo stabilimento destinato allo stampaggio ad iniezione di polimeri. L’attività prosegue con successo, tanto che nel 1995 lo stabilimento viene ampliato, unitamente al magazzino, affiancando ai lavori di ampliamento la realizzazione di nuovi uffici.

Altro momento di svolta risale a quattro anni dopo, con l’ingresso nell’azienda di famiglia dei figli di Afro Conti, il che coincide con il cambio di ragione sociale della ditta reggiana, che diventa la Mecaplast sas.

Ulteriore tappa dello sviluppo della Mecaplast, nel 2000, è rappresentata dall’acquisizione di un terreno adiacente e dalla costruzione di un nuovo stabilimento di produzione dedicato allo stampaggio ad iniezione di polimeri. Ed è proprio a partire dal 2000 che l’azienda organizza i propri processi seguendo canoni di certificazione di qualità ISO 9001.

 

UN’APPROFONDITA CONOSCENZA DEI POLIMERI E UN COSTANTE AGGIORNAMENTO SUI NUOVI MATERIALI DANNO VITA AD APPLICAZIONI SEMPRE PIÙ INNOVATIVE

Da questo momento fanno seguito ennesimi ampliamenti strutturali e produttivi che ben testimoniano la crescente espansione dell’impresa reggiana, scandita dalla messa a punto di applicazioni sempre più innovative e tecnologiche legate ad una profonda conoscenza dei polimeri e delle loro caratteristiche tecniche, associata ad una costante evoluzione in termini di aggiornamento sui nuovi materiali.

Un continuo aggiornamento sull’innovazione dei polimeri e sulle loro possibili applicazioni, oltre che sui metodi di progettazione e costruzione di stampi, come pure sullo stampaggio ad iniezione di polimeri termoplastici, è infatti ritenuto in casa Mecaplast basilare ai fini della capacità di analizzare progetti e dell’offerta di un servizio completo al cliente.

Risultando pertanto azienda perfettamente in grado di proporre efficaci soluzioni tecniche a clienti impegnati in molteplici settori, sviluppando con loro una collaborazione a supporto di tutte le fasi operative, dalla progettazione e realizzazione di prototipi alla scelta dei materiali e allo stampaggio dei prodotti, fino alle lavorazioni accessorie e di finitura.

 

ALTI LIVELLI DI PERSONALIZZAZIONE DEL PRODOTTI IN BASE ALLE ESIGENZE DEL CLIENTE

Senza dimenticare, nell’ottica di un ottimale risultato nell’ambito della realizzazione di un nuovo prodotto o di un aggiornamento, la fondamentale importanza rivestita agli occhi di Mecaplast, in abbinamento alla conoscenza dei polimeri, delle informazioni provenienti dalla clientela in merito al prodotto e ai suoi campi di applicazione, ed anche alle sollecitazioni alle quali il prodotto stesso verrà sottoposto, alle temperature di esercizio, ai fattori ambientali, ai metodi di assemblaggio e alle varianti.

Tutti coefficienti che si traducono in specifiche essenziali allo scopo di determinare il Dna del prodotto e dare il via al relativo progetto e alla definizione della scelta del materiale, individuando il polimero più idoneo all’applicazione, realizzando così un particolare e “unico” prodotto, sia tecnico sia di comune impiego, senza perdere di vista, ad ogni modo, il giusto rapporto qualità prezzo.

 

UN’AVANZATA DOTAZIONE TECNOLOGICA

Sul fronte degli impianti produttivi, oggi la Mecaplast dispone di un reparto di stampaggio ad iniezione di materie plastiche forte di 10 presse, per una gamma che va dalle 60 alle 380 tonnellate di chiusura, dotate di gruppi di iniezione e plastificazione per tecnopolimeri ad elevate prestazioni ai quali è stata riservata particolare attenzione.

Per ottimizzare la plastificazione anche dei polimeri più tecnici, migliorando le caratteristiche tecniche ed estetiche dei prodotti stampati, la scelta dell’azienda è stata quella di installare gruppi di iniezione realizzati da Kluin Wijhe B.V.E., realtà ai vertici del settore, con profili vite di plastificazione Maxi Melt, specifici per famiglie polimeri altamente performanti.

La dotazione strutturale annovera inoltre postazioni semiautomatiche per lavorazioni post stampaggio e un’officina interna deputata alla costruzione di piccoli stampi e all’esecuzione di immediati interventi di manutenzione. In stretta e consolidata sinergia con una moderna officina meccanica, invece, viene affrontata la realizzazione di progetti di stampi più complessi.

 

GREENLIFETIRE, RUOTE PER SEMINATRICI DI PRECISIONE COMPLETAMENTE RICICLABILI

Azienda dal forte dinamismo progettuale e costantemente proiettata in avanti, la Mecaplast, dopo decenni di esperienza nello stampaggio e nella messa a punto di soluzioni tecniche in materie plastiche, ha ulteriormente ampliato i propri orizzonti applicativi, toccando traguardi senza precedenti. Così, accanto ai prodotti di alta qualità per l’edilizia di grandi infrastrutture e per il giardinaggio, e a quelli personalizzati su disegno del cliente, ha concepito e sviluppato – fiore all’occhiello della propria offerta – GreenLifeTire, una nuova generazione di ruote in polimero per seminatrici di precisione riciclabili al 100 per cento, frutto di una progettazione attenta alle caratteristiche tecniche dei polimeri, connotate da elevata resistenza e capaci di superare anche i test più critici.

Si tratta di ruote per seminatrici complete – che Mecaplast è in grado dietro richiesta anche di personalizzare con i colori aziendali degli utilizzatori – che hanno rappresentato una novità assoluta, equipaggiate con gli esclusivi (brevettati) pneumatici GreenLifeTire di inedita tipologia, in gomma termoplastica, non soggetti a tasse per lo smaltimento in quanto, come detto, completamente riciclabili.

 

UN SOSTANZIALE CONTRIBUTO ALL’ABBATTIMENTO DELL’INQUINAMENTO AMBIENTALE

Questa rivoluzionaria soluzione, realizzata mediante l’abbinamento di applicazione di tecnopolimeri e gomme termoplastiche tramite stampaggio ad iniezione, si rivela idonea a fornire una combinazione straordinaria di proprietà. E, utilizzati in alternativa ad un prodotto inquinante e difficile da smaltire come i tradizionali pneumatici in gomma vulcanizzata, i progrediti pneumatici GreenLifeTire introducono una profonda innovazione green nel settore agricolo in termini di abbattimento dell’inquinamento ambientale.

Non a caso sono stati premiati fin dal debutto con numerosi prestigiosi riconoscimenti, conferiti proprio in virtù dei loro contenuti fortemente innovativi e della loro capacità di svolgere un importante ruolo in vista di una resa ottimale della semina.

Tecnicamente all’avanguardia, infatti, i GreenLifeTire offrono una forte resistenza all’abrasione, al taglio e alla sua propagazione, con un’elevata risposta elastica, che favorisce il distacco del terreno umido dallo pneumatico mantenendo le ruote pulite, ed una notevole forza meccanica. Performance di tutto rispetto assicurate, grazie alle prerogative tecniche dei polimeri impiegati nella loro produzione, con spessori ridotti rispetto alla gomma vulcanizzata, il che si traduce in un minor utilizzo di materia prima e in un ridotto peso della ruota, tale da diminuire stress dinamici e impiego di energia, favorendo un minor consumo di carburante e minori costi del sistema.

 

MINOR CONSUMO DI ENERGIA PER UNA MAGGIORE PRODUTTIVITÀ

GreenLifeTire GLT330x50

Il processo produttivo di stampaggio ad iniezione, poi, offre cicli produttivi nettamente più rapidi rispetto ai cicli di vulcanizzazione, favorendo, oltre al minor consumo di energia, una elevata produttività.

I tecnopolimeri e le gomme termoplastiche utilizzate – fanno notare i tecnici di Mecaplast – rappresentano materiali con alto valore economico anche per il mercato delle materie plastiche rigenerate, il che, in termini di abbattimento dell’inquinamento ambientale, si traduce in un enorme valore aggiunto per il prodotto. La ruota GreenLifeTire, infatti, dopo l’utilizzo, raggiunto uno stato che ne richiede la sostituzione con una ruota nuova, può essere rivenduta ad aziende dislocate in tutto il mondo che si occupano di rigenerazione e vendita di polimeri rigenerati.

GreenLifeTire GLT400x115

E a tale proposito, viene comunicato, Mecaplast potrebbe riconoscere uno sconto ai propri clienti che decidano di rendere all’azienda le vecchie ruote GreenLifeTire per acquistarne di nuove, rigenerando e riutilizzando al proprio interno i polimeri recuperati.

Una enorme differenza insomma, va ribadito, rispetto a prodotti in gomma vulcanizzata che, oltre a richiedere una filiera produttiva più onerosa e bisognosa di energia, una volta utilizzati diventano manufatti inquinanti e difficili da smaltire.

Senza dimenticare il fatto che il progetto GreenLifeTire permette l’applicazione dei nuovi polimeri biodegradabili, oggi economicamente non competitivi, al fine di ridurre ulteriormente l’impatto ambientale.

 

LA VASTA E ARTICOLATA GAMMA IN MOSTRA A EIMA INTERNATIONAL 2021

GreenLifeTire GLT400x115 con cerchio a razze

Attualmente l’ultima novità con cui l’azienda reggiana ha integrato la sua già vasta e articolata gamma di modelli GreenLifeTire per seminatrici è il nuovo modello GLT 310×30, una ruota di compressione a V che garantisce una ottimale chiusura del solco anche su terreni pesanti.

GreenLifeTire GLT 310×30

Una gamma sempre ai vertici dell’innovazione, dunque, che troneggerà al centro dello stand con cui la brillante Mecaplast sarà presente ad ottobre alla prossima edizione bolognese di Eima International e poi, dal 27 febbraio al 6 marzo 2022, all’Agritechnica di Hannover.

 

© Stefania Capponi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news