Merlo: un viaggio da Guinness dei Primati

Eventi 30/04/2014 -
Merlo: un viaggio da Guinness dei Primati

Lunedì 28 aprile alle ore 11  Leo Terqujeff è partito dallo stabilimento Merlo per il suo viaggio a bordo del Panoramic P 25.6 Merlo, diretto in Finlandia dove dovrebbe arrivare tra meno di due mesi percorrendo 4.000 chilometri (vedi link).

Un viaggio che attraverserà mezza Europa (Italia, Slovenia, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Germania, Danimarca e Svezia) e che la commissione del Guinness dei Primati sta monitorando per inserirlo nel libro dei Guinness nella categoria “Il viaggio più lungo a bordo di un sollevatore telescopico”, a testimonianza di prestazioni ed affidabilità uniche.

 

IL SISTEMA DI MONITORAGGIO MERLO MOBILITY

MERLO_MANNE_4

Per registrare il percorso di Leo viene utilizzato MerloMobility, l’innovativo sistema di controllo creato da Movimatica e personalizzato in funzione delle richieste della commissione del Guinness dei Primati. Si tratta di una tecnologia unica sviluppata all’interno del gruppo Merlo che consente di personalizzare le informazioni raccolte in funzione delle esigenze del cliente e monitorare ogni parametro, sia esso operativo, di geolocalizzazione o di diagnostica.

 

A BORDO DEL TELESCOPICO P25.6, COMPATTO E CONFORTEVOLE

Merlo

Il telescopico scelto per l’impresa è il P25.6, che con i suoi 1,80 metri di larghezza e 1,92 metri di altezza, risulta essere il più compatto della gamma Merlo, ma che al contempo offre la cabina più grande della categoria, garantendo un confort Top di gamma.

Altra peculiarità unica ed importante per garantire la buona riuscita dell’impresa è la velocità di spostamento. Il P25.6 può viaggiare su strada allavelocità di 36 chilometri orari, caratteristica unica Merlo per questa categoria di prodotti.

Leo Terqujeff (per gli amici Manne) è una delle persone che meglio esprime l’anima Merlo ed ha fatto della propria passione un lavoro. Responsabile dell’assistenza post-vendita di Rotator, importatore Merlo in Finlandia da quasi venti anni, Leo è un tecnico esperto e stimato che si è innamorato del proprio mestiere e dei sollevatori telescopici Merlo. Tanto da portare inciso il proprio amore sulla pelle. Sulla spalla sinistra infatti, Leo Terqujeff ha tatuato il logo Merlo, simbolo di un legame lavorativo che è diventata una passione.

 

IL SALUTO PRIMA DELLA PARTENZA

Merlo

Per celebrare la partenza di Leo il gruppo Merlo ha organizzato un piccolo evento invitando la stampa ed i dipendenti che negli anni hanno collaborato con Leo Turguieff che hanno potuto salutarlo ed applaudirlo prima della partenza del suo viaggio che si concluderà con il meritato pensionamento.

Grazie alla collaborazione con l’ASD Fausto Coppi, la partenza di Merlo Manne dallo stabilimento Merlo è stata accompagnata da una scorta speciale per i primi chilometri: 30 ciclisti con la maglia verde della “Fausto Coppi”.

Merlo

La prima tappa del viaggio si è conclusa ad Alessandria.

 

Si possono seguire le tappe del viaggio di Leo “Manne” Terqujeff direttamente sul sito internet Merlo (www.merlo.com), su Facebook (https://www.facebook.com/merlomanne) o su Twitter (https://twitter.com/LeoTergujeff).

 

Fonte: Merlo

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter