“Orticoltura tecnica in campo” 2024, innovazione e sostenibilità in primo piano

“Orticoltura tecnica in campo” 2024, innovazione e sostenibilità in primo piano

È tornato a Guidizzolo (Mantova) dal 24 al 26 gennaio “Orticoltura tecnica in campo”, l’evento organizzato da Ferrari Costruzioni Meccaniche e Idromeccanica Lucchini dedicato alla meccanizzazione dell’orticoltura, dalla preparazione del terreno alla raccolta. Oltre 50 aziende hanno esposto i loro prodotti, attirando numerosi visitatori anche dall’estero che hanno potuto osservare la messa in campo delle più recenti novità tecniche del settore.

 

L’INTERO CICLO DI LAVORAZIONE NELL’ARCO DI UNA SOLA MATTINA

Orticoltura tecnica in campo 2024

All’interno delle serre di Idromeccanica Lucchini locate nello stabilimento di Ferrari Costruzioni Meccaniche si sono svolte tutte le mattine le dimostrazioni in campo, una preziosa occasione per vedere nell’arco di poche ore l’intero ciclo di lavorazione che normalmente richiederebbe mesi di lavoro.

In abbinamento ai trattori Kubota forniti dal concessionario di zona, diverse aziende hanno messo al lavoro le loro attrezzature con una particolare attenzione all’innovazione e alla sostenibilità: sono state presentate infatti  diverse soluzioni di diserbo meccanico e pirodiserbo, per sfociare poi nell’agricoltura di precisione grazie alla strumentazione fornita da Topcon.

A completamento del ricco programma di prove in campo, sono stati organizzati nelle ore pomeridiane numerosi seminari, confermando “Orticoltura tecnica in campo” come un evento di riferimento in grado di coniugare teoria e pratica e attirando i numerosi visitatori di tutte le età per la sua vocazione all’innovazione.

 

UNA VASTA OFFERTA DI ATTREZZATURE PER LA LAVORAZIONE DEL TERRENO, ADATTE AD OGNI ESIGENZA

Orticoltura tecnica in campo 2024

Chi lavora in ambito orticolo lo sa bene: il terreno per ospitare i semi o le piantine deve essere ben lavorato, soffice e fine. Un buon letto di semina, infatti, è fondamentale per assicurarsi che i vegetali trovino le giuste condizioni per adattarsi e crescere bene, obiettivo perseguito da sempre da Forigo, azienda mantovana produttrice di attrezzature per la lavorazione del terreno, la preparazione del letto di semina e la semina stessa. In particolare, a “Orticoltura tecnica in campo” l’azienda ha portato la sua gamma di zappatrici ed erpici rotanti serie F, rincalzatori e baulatrici serie P, pacciamatrici serie STF e sterilizzatrici serie MT e Deeper.

La vasta gamma offerta dall’azienda consente di poter scegliere prodotti per ogni esigenza, con potenze richieste che spaziano da 20 a 400 cavalli e larghezze di lavoro da 85 a 640 centimetri nel caso delle zappatrici.

Orticoltura tecnica in campo 2024

Nell’ambito della preparazione del terreno era presente anche Gramegna, azienda pavese che ha portato in campo la sua vangatrice V30S-390 progettata appositamente per l’orticoltura grazie ai suoi 18 elementi vanganti con una larghezza di lavoro di 3,90 metri, una profondità di 30 centimetri e una potenza richiesta che va dai 100 ai 120 cavalli.

Tra i partecipanti all’evento anche Fontana che ha mostrato la sua linea di livellatrici per serre MIGPRO con larghezze di lavoro di 1,50, 2 e 2,50 metri ideali anche per gli spazi stretti e angusti grazie al range di potenza richiesta che spazia dai 15 ai 70 cavalli a seconda del modello e delle condizioni del terreno.

Interessante anche la dimostrazione della baulatrice B10 di Cosmeco, azienda di Ostiglia (Mantova) specializzata nella produzione di scavafossi, baulatrici e pacciamatrici.

 

PACCIAMATRICI E STERILIZZATRICI IN PRIMO PIANO

Orticoltura tecnica in campo 2024

Oltre alle citate pacciamatrici Forigo, ha riscosso particolare attenzione Paperseed di Ortomec, attrezzo che, come lascia intendere il nome, utilizza un telo di carta per coprire il terreno preparato per la semina.

Questa soluzione, oltre a garantire le ideali condizioni per la crescita della pianta, è anche sostenibile in quanto la cellulosa che compone la carta è biodegradabile al 100 percento.

In aggiunta all’innovativa soluzione di Ortomec, le già citate pacciamatrici serie STF e sterilizzatrici serie Mt e Deeper di Forigo hanno attirato l’attenzione dei presenti per la loro precisione di lavoro.

 

FUTURA, LA TRAPIANTATRICE AUTOMATICA SEMOVENTE DI FERRARI COSTRUZIONI MECCANICHE

Fra le più attese e apprezzate attrezzature viste in campo, la trapiantatrice automatica semovente Futura di Ferrari Costruzioni Meccaniche ha galvanizzato i presenti con la sua imponente struttura e la precisione e qualità del lavoro.

Perfetta per la coltivazione di pomodori, brassicacee, sedano, peperone, finocchio e tutti gli ortaggi in piantina simili con altezza compresa fra i 10 e i 30 centimetri, Futura è disponibile in versione portata, timonata, semi-portata e semovente, necessitando in ogni caso di un solo operatore per macchina.

La seminiera è adattabile alla maggior parte di quelle che si trovano usualmente in commercio e la macchina offre un’interfila standard di 70 centimetri che si riduce a 45 nella versione triangolare e a 25 nella versione Twin. L’elevata produttività della macchina consente di disporre sino a 9.000 piante in un’ora per ogni fila e numerose sono le dotazioni a disposizione, come l’estrazione automatica delle piante, la cernita di quelle mancanti, il rullo flex a pressione variabile, il cambio idraulico, la regolazione idraulica delle ruote di rincalzo e la regolazione elettrica della profondità.

 

DA AGRICOLA ITALIANA UN EFFICACE SISTEMA DI RISCALDAMENTO DEI RULLI CHE OTTIMIZZA LA SEMINA CREANDO UN EFFETTO ANTIADERENTE

Orticoltura tecnica in campo 2024

Sul fronte delle seminatrici merita senz’altro una citazione la soluzione presentata da Agricola Italiana caratterizzata dalla presenza di una bombola a gas che scalda il rullo compattatore posteriore dell’attrezzo assicurando l’efficacia della semina, dal momento che evita il rischio che il rullo  attacchi a sé la semente in condizioni di terreno umido. Grazie infatti alla fiamma che agisce sull’elemento il terreno non aderisce, lasciando i semi nella loro posizione e permettendo al rullo di compiere la sua azione compattatrice.

Quanto all’organizzatore Ferrari Costruzioni Meccaniche, l’azienda, oltre alla top di gamma Futura, ha portato in campo diversi altri prodotti, tra i quali le trapiantatrici portate Flash Next e Futura Next, la semovente Fast Block e la sarchiatrice automatica Remoweed.

 

LA SOLUZIONE DI PIRODISERBO A PROPANO DELLE OFFICINE MINGOZZI

Le Officine Mingozzi di Bando di Ferrara hanno mostrato la loro soluzione di pirodiserbo a propano, un metodo che sfrutta l’azione della fiamma viva per eliminare le malerbe dal campo. Questa tecnica, sviluppata in America dal 1852 grazie all’intuizione di John Craig, è sviluppata dal Gruppo Mingozzi dagli anni 80 e ben si adatta alle coltivazioni orticole, consentendo di intervenire in diversi momenti, da prima della semina a prima della raccolta, proseguendo poi con l’eliminazione dei residui di coltura, la sterilizzazione superficiale del terreno e la lotta contro le malattie fungine.

 

ROTOSARK, LA SARCHIATRICE AUTOMATICA DI OLIVER AGRO

Orticoltura tecnica in campo 2024

In un’ottica di maggiore sostenibilità ambientale, soprattutto in ambienti chiusi come quelli delle serre, la sarchiatura è una soluzione fondamentale per tenere il terreno pulito dalle malerbe e permettere la crescita ideale degli ortaggi. La veronese Oliver Agro era presente a “Orticoltura tecnica in campo” con la sua sarchiatrice interfilare Rotosark, adatta a una sarchiatura sostenibile su colture estensive e caratterizzata dalla presenza di una coppia di rotori contrapposti brevettati denominati “Rotoblizz” che penetrano fino a 3/4 cm nel terreno.  Una telecamera automatica, quando installata e ben calibrata, offre inoltre un’elevata precisione nel mantenere la macchina completamente allineata con la coltura, evitando di estirparla.

Oliver Agro produce anche attrezzature per la baulatura, il trapianto, la raccolta, l’irrigazione, la sterilizzazione, la solarizzazione e la concimazione.

 

HERBEX 8300,  LA RACCOGLITRICE SEMOVENTE DI ORTOMEC, CON SISTEMA DI TAGLIO A LAMA SINGOAL OSCILLANTE A MOVIMENTO IDRAULICO

La raccolta è la fase più attesa del lavoro, il momento nel quale si concretizza la resa di tutte le operazioni svolte nei mesi precedenti. La qualità di lavoro della macchina raccoglitrice è quindi fondamentale per assicurarsi che il prodotto rimanga integro e ben pulito, obiettivi che la veneziana Ortomec persegue con cura e dedizione, offrendo una vasta gamma di prodotti pensati specificamente per ogni tipologia di raccolto.

Per la raccolta dell’insalata durante “Orticoltura tecnica in campo” è stata messa al lavoro la semovente 8300 Herbex dotata di un sistema di taglio a lama singola oscillante a movimento idraulico, di un nastro di raccolta modello Ortomec in poliuretano con chiodi in gomma, certificato per alimenti e del controllo dell’altezza di taglio tramite sistema di sensori elettronici.

Inoltre, la 8300 Herbex offre il sistema “Balance System” che opera sull’altezza di taglio variabile in fase di lavoro a destra o sinistra da colonna guida con unico comando graduale e ritorno al pareggio dello stesso.

 

L’AGRICOLTURA DI PRECISIONE ENTRA IN SERRA GRAZIE A TOPCON

Grazie a Topcon, l’agricoltura di precisione entra in serra: l’azienda, infatti, offre soluzioni che ben si adattano a tutti i contesti lavorativi, garantendo la massima precisione durante ogni attività, dalla semina al raccolto.

Non solo il sistema di guida automatica, ma anche la raccolta dei dati è un importante valore aggiunto per consentire all’agricoltore di essere sempre aggiornato sullo stato del raccolto, permettendo interventi mirati dove e quando dovesse risultare necessario. Diversi dei trattori presenti sono stati equipaggiati con le soluzioni Topcon, permettendo ai visitatori di “Orticoltura tecnica in campo” di toccare con mano vedere i vantaggi offerti dall’agricoltura di precisione.

 

© Francesco Ponti

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter