Pöttinger: Jumbo 7000, la terza generazione di carri autocaricanti ad alte prestazioni

Attrezzature 08/07/2021 -

Facendo valere la considerevole caratura tecnologica e il solido know how specifico che gli hanno conferito l’indiscussa leadership mondiale nel segmento dei carri autocaricanti, Pöttinger ha lanciato la terza generazione della sua serie ammiraglia, l’efficiente e prestazionale Jumbo.

Una nuova generazione per cui il costruttore austriaco ha messo in campo tutte le sue migliori risorse, procedendo ad un accattivante restyling e ad una completa ridefinizione e ad un nuovo apposito dimensionamento dei principali componenti, espressamente progettati per trattori con potenze che arrivano fino alla fatidica soglia dei 500 cavalli, il che rende la capacità operativa dei nuovi carri autocaricanti, sottolinea Pöttinger, assimilabile a quella delle trince.

 

SEI MODELLI DA 38 A 54 METRI CUBI, CON POTENZE FINO A 500 CAVALLI

Risultato: la nuova gamma Jumbo 7000 – formata da sei modelli da 38 a 54 metri cubi – dotata di un cospicuo pacchetto di innovazioni tecniche (brevettate) che hanno sensibilmente alzato l’asticella delle performance e dell’efficienza di raccolta del foraggio rispetto alla generazione precedente, esaltando ulteriormente le apprezzate caratteristiche dei carri autocaricanti firmati Pöttinger, quali in primo luogo conservazione del suolo e del foraggio, elevata qualità di taglio e ridotti costi di gestione.

 

PICK-UP FLOTTANTE CONTROLLATO A 7 FILE, CON LARGHEZZA DI LAVORO DI 2.300 MILLIMETRI

Passando alle innovazioni introdotte sui nuovi carri autocaricanti ad alte prestazioni Jumbo 7000, si parte da quelle che consentono la raccolta di un foraggio sempre più pulito e privo di impurità. A tal fine il pick-up flottante controllato a 7 file, con una larghezza di lavoro di 2.300 millimetri, garantisce in un’unica passata prestazioni ottimali per una raccolta ordinata e senza perdite. Il nuovo sistema di azionamento a regolazione idraulica del pick-up, inoltre, adatta automaticamente la velocità di rotazione alla velocità di avanzamento, con un minor effetto di trascinamento e, di conseguenza, una qualità di taglio perfetta.

Allo scopo di consentire un allineamento al suolo ancora migliore, poi, può essere attivato il sistema di sterzatura a ruota dentata.

E il pick-up a camma – con i denti controllati in un arco ampio dalla traccia della camma che convogliano dolcemente il foraggio verso l’alto e lo trasferiscono attivamente al rotore ad una velocità adeguata – permette una velocità di rotazione complessivamente inferiore e una migliore conservazione del foraggio evitando l’”effetto pettine”.

Il controllo della posizione del pick-up, fornito di serie, mantiene dal canto suo costante la sezione dell’apertura tra pick-up e timone al fine di garantire la massima produttività durante l’intero processo di carico.

 

SISTEMA DI RIPIEGAMENTO IDRAULICO DELLA RUOTA DI SOSTEGNO E RULLO DI TRASCINAMENTO POSTERIORE (OPZIONALI)

Per coadiuvare il conducente nell’accesso agli ingressi stretti del campo, è possibile attivare il sistema di ripiegamento idraulico (opzionale) della ruota di appoggio, comandato direttamente dal terminale. Le ruote di livello controllano, direttamente o indirettamente, il pick-up, in vista di un adattamento al suolo ancora migliore e sempre adeguato alle condizioni.

Puntando ad impedire l’affondamento delle ruote del raccoglitore nei segni delle ruote del trattore, poi, Pöttinger offre un rullo di trascinamento posteriore opzionale, che garantisce una migliore mobilità del pick-up e una guida perfetta su terreni irregolari L’ampio rullo di trascinamento aggiuntivo e le due ruote tastatrici formano un triangolo di supporto stabile per una perfetta aderenza al terreno ed un conseguente minore ingresso di ceneri grezze.

 

UN NUOVO CONCETTO DI TRASMISSIONE

Sui nuovi modelli Jumbo 7000 di terza generazione – perfetta combinazione delle prerogative di un carro autocaricante a rotore multiuso essenziali per la raccolta del foraggio con quelle tipiche (vedi flessibilità e volume) di un carro da trasporto – in considerazione dei loro superiori ritmi di lavoro grande attenzione è stata dedicata dai tecnici di casa Pöttinger allo sviluppo di un nuovo concetto di trasmissione moderno e innovativo.

Così adesso la rivista trasmissione è costituita da un doppio albero cardanico grandangolare senza frizione ed è alimentata da una cinghia Powerband con riduttore epicicloidale che assicura ottimale trasferimento della potenza al rotore in ogni condizione operativa, fornendo un funzionamento regolare ed un effetto di smorzamento in caso di sollecitazioni variabili.

I componenti, pertanto, vengono preservati e i costi di manutenzione e delle parti soggette ad usura sono ridotti al minimo.

 

SISTEMA DI TAGLIO A LUNGHEZZA RIDOTTA POWERCUT E SISTEMA DI AFFILATURA DEI COLTELLI AUTOCUT

 

La possibilità di raccogliere foraggio della migliore qualità, particolarmente richiesto per l’alimentazione dei bovini da latte altamente produttivi, è garantita dai nuovi Jumbo 7000 grazie al sistema di taglio corto Powercut, con una fila asimmetrica di 48 coltelli reversibili Twin Blade ed una lunghezza teorica di taglio di 34 millimetri, per cui il foraggio viene trinciato in modo preciso e uniforme.

Il sistema di sgancio del pacco coltelli – gestito senza bisogno di attrezzi – e il sistema di sblocco centrale dei coltelli sono azionabili comodamente tramite un pannello di controllo posto a lato della macchina.

Degno di nota anche il sistema Autocut, che permette di affilare i coltelli in modo completamente automatico direttamente sul carro del caricatore, con vantaggi in termini di riduzione dei tempi di manutenzione giornaliera e dei consumi (lame sempre affilate, osserva il costruttore, possono contenere il consumo di carburante anche in misura del 15 per cento).

 

UN ROTORE ANCORA PIÙ RESISTENTE E UN’INCREMENTATA CAPACITÀ DI SCARICO

Sempre più robusto, poi, il rotore che equipaggia ora l’ultima generazione dei carri autocaricanti di Pöttinger, realizzato per tre quarti della larghezza in un nuovo acciaio cementato che assicura un’alta resistenza all’usura delle parti soggette a forti sollecitazioni, con un incremento della vita utile del 25 per cento.

Con la nuova trasmissione del battitore di scarico che eroga 210 chilowatt, inoltre, la capacità di scarico è aumentata di un terzo e adesso richiede circa un minuto.

 

MAGGIORE COMPATTEZZA E MANOVRABILITÀ

Da segnalare inoltre il rinnovato pannello frontale mobile che fornisce un aumento del volume di carico di 4,3 metri cubi a fronte della stessa lunghezza del carro, rendendolo anche più compatto e più manovrabile negli spazi stretti.

Disponibile a richiesta, con una lunghezza di 830 millimetri e quindi dotato di un lembo superiore di compressione del foraggio particolarmente generoso, questo esclusivo (brevettato) pannello frontale intelligente consente una strategia di carico e scarico unica, con un nuovo concetto di controllo e possibilità di misurazione, attraverso un sensore, della pressione di carico.

E, grazie alla combinazione di tutti i punti di misurazione (sensore della coppia di carico sul nastro, bullone dinamometrico e sensore di sollecitazione sulla parete anteriore, sensore sulla valvola di compressione), è possibile regolare direttamente il grado di compattazione del foraggio e il livello di riempimento desiderato, adattando così puntualmente i parametri alle esigenze di raccolta.

Viene poi consentita la selezione in automatico di tre modalità predefinite per il caricamento, che vanno dal carico leggero alla compressione media fino all’alta compattazione, il che permette un ottimale adeguamento ai diversi tipi di coltura, al contenuto di sostanza secca e al livello di riempimento.

Tra le altre novità presentate dai nuovi Jumbo 7000 spicca anche l’abbassamento di 250 millimetri del piano raschiatore nella parte anteriore, mirato a ridurre la potenza richiesta durante il caricamento, il che incrementa al contempo il carico utile netto grazie ad una maggiore compattazione.

Adatto al trasporto di tutti i tipi di materiale sminuzzato per merito della sua elevata trasmissione di potenza e della costruzione compatta, il nuovo carro autocaricante della casa costruttrice austriaca, laddove utilizzato in modalità trasporto, offre un altro vantaggio: il pick up può essere rimosso (avvalendosi di un carrello di movimentazione opzionale), con una riduzione del peso complessivo del Jumbo di 520 chilogrammi.

 

GESTIBILI IN MANIERA INTELLIGENTE

Estremamente progrediti anche sul fronte della dotazione elettronica e delle tecnologie digitali, i nuovi Jumbo 7000 di Pöttinger, nell’ambito dell’Agricoltura 4.0, possono essere controllati e gestiti in modo intelligente attraverso il sistema Power Control e i terminali Isobus Expert 75 e CCI 1200: terminali che sostituiscono le numerose unità di bordo specifiche dell’attrezzo e consentono il funzionamento professionale di tutte le macchine ISOBUS compatibili, indipendentemente dal fatto che siano state messe a punto da Pöttinger o da altri costruttori.

 

 
© riproduzione riservata
 
 
 
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news