Serie C, la nuova gamma di mietitrebbie Fendt

Macchine 26/10/2012 -

Fendt presenta nel settore delle mietitrebbie la nuova serie C, equipaggiata di un motore Agco Sisu Power a 6 cilindri, con cilindrata di 8,4 e 7,4 litri, sistema di iniezione ad alta pressione common rail, 4 valvole per cilindro, che eroga potenze massime di 276 cavalli (modelli 5275 C e 5275 C PL) e 360 cavalli (modelli 6335 C e 6335 C PL, entrambi con Power Boost). Nell’ottica della riduzione dei consumi il marchio tedesco ha puntato sulla tecnologia Scr per il post-trattamento dei gas di scarico. Nel trasporto le macchine raggiungono una velocità massima di 20 km orari a regime ridotto che consente una guida particolarmente economica.

Disponibili a scelta due gruppi di taglio FreeFlow e PowerFlow, il primo, con larghezze di lavoro da 4,80 a 7,60 metri, caratterizzato da coclea di alimentazione generosamente dimensionata, barra falciante, movimento lama Schumacher e comando idraulico dell’aspo, richiede una minima manutenzione, mentre il PowerFlow (con larghezze di lavoro da 5,50 a 6,80 metri), munito di nastri che convogliano uniformemente il raccolto con le spighe al gruppo trebbiante garantendo un trasporto omogeneo e senza danni, offre vantaggi nelle operazioni con qualsiasi tipo di prodotto (è prevista in opzione anche l’applicazione di una coclea per colza).
Da segnalare poi, tra i punti di forza della nuova serie C, il battitore dal diametro di 600 mm che, con la sua elevata massa volanica, garantisce un flusso omogeneo, un funzionamento silenzioso e un trattamento delicato di granella e paglia; il sistema di trebbiatura Fendt Multicrop Separator (Mcs), con griglia di separazione che può essere spostata elettricamente sul separatore centrifugo quando non serve, e la ricca dotazione elettronica della nuova confortevole cabina Skyline, provvista di nuovo terminale Vario con un grande schermo a colori touchscreen da10,4 pollici integrato nel bracciolo per una regolazione completamente automatica della macchina tramite l’elettronica Can-bus.

Completa il quadro l’esclusivo sistema di compensazione dell’inclinazione ParaLevel. I modelli 5275 C PL e 6335 C PL sono infatti provvisti di un assale anteriore (brevettato) completamente rivisitato per consentire una compensazione dell’autotelaio con pendenze fino al 20%, garantendo produttività e sicurezza anche in zone collinari, con possibilità per l’operatore di scegliere tra una modalità di lavoro e una di trasporto. In modalità di lavoro, quando è in pendenza la macchina rimane in posizione orizzontale mantenendo così stabilità e sicurezza. In modalità di trasporto, invece, grazie all’abbassamento dell’asse anteriore, vengono mantenute la massima larghezza esterna e la massima altezza.

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news