Trelleborg: maggiore produttività e costi minori con il pneumatico a impronta larga

Componenti 31/08/2014 -

Da oltre un anno Trelleborg sta conducendo test intensivi, così come anche analisi FEM (analisi degli elementi finiti), in collaborazione con l’Istituto La Salle, uno dei principali istituti di ricerca europei nel campo dell’agricoltura. Il tutto per quantificare, valutare ed approfondire la relazione tra l’impronta del pneumatico e la produttività delle attività agricole.

 

PIÙ AMPIA È L’IMPRONTA, MINORE È IL COMPATTAMENTO

Trelleborg_Beauvais_4

«Il nostro obiettivo – ha spiegato Lorenzo Ciferri, direttore Marketing della Business Unit Trelleborg Agricultural & Forestry Tires – è assicurare che i professionisti dell’agricoltura ottengano il massimo dal loro investimento negli equipaggiamenti. In altre parole, vogliamo che producano di più con meno. Insieme a Massey Ferguson dimostreremo il potenziale di una corretta scelta degli pneumatici assieme alle conseguenze nelle applicazioni agricole. In breve, quando si sceglie un pneumatico, più ampia è l’impronta, minore è il compattamento al suolo e maggiore la trazione. Ridurre il compattamento al suolo garantisce il massimo rispetto dei componenti del terreno e mantiene la circolazione dell’aria all’interno della sua struttura in maniera tale che le piante si stabilizzino e il nutrimento venga assorbito. Questo assicura la crescita sana delle radici e preserva il potenziale del campo, incrementando notevolmente le rese agronomiche, quantitativamente e qualitativamente. Ad esempio, una recente ricerca dimostra che un’impronta più ampia di un 10-12 percento può fare incrementare di un 2 percento le rese agronomiche».

Un’ampia impronta può essere ottenuta adottando la corretta pressione del pneumatico e scegliendo il corretto equipaggiamento. Per studiare questo aspetto, test teorici ed intensivi su campo sono stati condotti comparando, per la stessa configurazione del trattore, un equipaggiamento a sezione stretta nella misura standard 520/85R38 con un equipaggiamento a sezione larga nella misura 710/60R38.

I risultati del test dimostrano che quando il pneumatico va in maggior profondità, il compattamento peggiora rapidamente utilizzando una soluzione a sezione stretta: alla profondità di 10 centimetri il compattamento del suolo generato da una soluzione stretta è il doppio rispetto ad un pneumatico a sezione larga, mentre alla profondità di 30 centimetri è quasi tre volte maggiore.

 

LA DIMOSTRAZIONE IN CAMPO DURANTE L’EVENTO “VISION OF THE FUTURE”

Trelleborg_Beauvais_3

Dimostrando il suo impegno in termini di agricoltura sostenibile, Trelleborg ha sviluppato ulteriormente questi studi su campo durante l’evento Massey Ferguson, “Vision of the Future”, che si è tenuto dal 19 al 29 agosto a Beauvais in Francia,  in presenza di più di cinquemila professionisti dell’agricoltura provenienti da tutta Europa, e della stampa specializzata.

Durante le sessioni dell’evento svolte su campo Trelleborg ha condotto una dimostrazione usando un paio di trattori Massey Ferguson 7616 Dyna-6 Efficient, uno dei quali era equipaggiato con il pneumatico largo Trelleborg 710/60R38 TM1000 High Power e l’altro con la misura standard 520/85R38.

Competendo simultaneamente su una pista di 200 metri, i due trattori sono stati monitorati da cronometri digitali che hanno misurato la differenza di tempo tra loro. Due cilindri, appositamente montati sull’esterno, hanno mostrato il preciso consumo di carburante ed attraverso un’applicazione su computer sopno stati calcolati i risparmi.

 

RISPARMI FINO A 3.800 EURO PER UN’AREA DI CIRCA 500 ETTARI

Trelleborg_Beauvais

«Le prove hanno dimostrato che usando un pneumatico più largo il delta costi tra l’equipaggiamento a sezione stretta e quello a sezione larga è molto alto. La riduzione del tempo impiegato nelle lavorazioni può aggirarsi in un intervallo tra il 10 e il 15 percento. Pertanto, il totale dei costi variabili, quali il consumo di carburante e i costi di manutenzione, può arrivare a diminuire di un 20/25 percento. Questo dovrebbe supportare il nostro calcolo secondo il quale utilizzando il pneumatico Trelleborg 710/60R38 TM1000 High Power, gli agricoltori possono risparmiare sino a 3.800 euro per un’area di circa 500 ettari», ha sostenuto Ciferri.

 

TM1000 HIGH POWER: L’IMPRONTA PIÙ AMPIA E PIÙ LARGA DEL SETTORE

Inoltre, comparando i pneumatici premium disponibili sul mercato, per la stessa misura e applicando le stesse pressioni, la linea Trelleborg TM1000 High Power dimostra di avere l’impronta più ampia e più larga del settore. «Questo è dovuto principalmente all’avanzato disegno battistrada insieme all’implementazione della Trelleborg blue tire technology – ha spiegato Ciferri –. Infatti, la larghezza del pneumatico combinata con l’elevata flessibilità del fianco, garantisce un’impronta molto piatta e larga a pressioni molto basse. Ne consegue che i ramponi lavorano meglio, più efficientemente e simultaneamente».

«La superficie di lavoro del rampone è più ampia di un quattro percento e, quindi, assicura migliore trazione e maggiore efficienza nei costi di gestione. L’intera impronta è più ampia sino ad un sette percento assicurando una distribuzione uniforme sul suolo a bassa pressione ed allo stesso tempo migliore galleggiamento per una più alta produttività», ha  concluso Ciferri.

I risultati dei test saranno presto disponibili sul sito Trelleborg Wheel Systems.

 

Fonte testo e immagini: Trelleborg Wheel Systems

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news