Vendemmiatrici Grégoire per una raccolta di alta qualità

Macchine 04/06/2013 -
Vendemmiatrici Grégoire per una raccolta di alta qualità

Nonostante il processo in atto di ammodernamento dei vigneti che ha reso meccanizzabile più di un un terzo della superficie vitata del nostro Paese, la diffusione in Italia della vendemmia meccanica resta molto contenuta (il parco macchine viene stimato oggi in circa 2.600 unità tra trainate e semoventi), soprattutto se si stabiliscono raffronti con California, Nuova Zelanda e Australia che raccolgono meccanicamente ben oltre il 90 % delle loro superfici, seguite da Cile, Sud Africa e Argentina. In ambito europeo il primato in questo campo spetta alla Francia che con 900mila ettari vitati dispone di circa 23mila vendemmiatrici. Sebbene il divario con le cifre realizzate dai cugini d’Oltralpe difficilmente potrà essere colmato, in considerazione anche delle problematiche di natura strutturale (elevata frammentazione aziendale, terreni in pendenza ecc.) che ostacolano la meccanizzazione del vigneto “made in Italy”, è legittimo attendersi nei prossimi anni un significativo aumento del prodotto vendemmiato a macchina, legato in particolar modo  alla necessità di contenere i costi di esercizio. D’altra parte, grazie agli sforzi fatti dai costruttori, la qualità delle uve raccolte meccanicamente ha raggiunto dei livelli così elevati da sgombrare completamente il terreno da un iniziale pregiudizio che riteneva la  vendemmia  meccanizzata poco adatta ai vini di pregio.

Tra i marchi leader in questo settore troviamo la francese Grégoire, con sede a Chateaubernard nella regione francese di Cognac, acquisita nell’autunno 2011 dal gruppo Same Deutz-Fahr, dopo essere passata nelle mani della società norvegese Grégoire A/S appartenente al gruppo Kverneland. Quella di Gregoire nel campo delle vendemmiatrici è un’offerta variegata che destina alla commercializzazione in Italia due macchine trainate – G1.200 e G2.230, adatte a sesti d’impianto di 1,50 e 1,70 metri rispettivamente di larghezza minima e altezze di 2,30 e 2,40 metri – ed una semovente – la G8.260, adatta a vigneti con interfila minima di 1,70 metri ed un’altezza massima dei filari di 1,95 metri.

 

I punti di forza

 

Per staccare i grappoli dai filari  le vendemmiatrici Grégoire fanno affidamento su una testata che monta speciali  battitori Arc dalla forma esclusiva brevettata. Il gruppo di intercettazione è formato da un tappeto a scaglie in grado di operare ad un’altezza minima di 15 centimetri da terra, abbinato ad un nastro trasportatore in acciaio inox che porta il prodotto alle benne di carico.

Il gruppo di pulizia è costituito da aspiratori inferiori ed estrattori verticali di serie. È possibile inoltre installare gli aspiratori superiori e i nuovi sistemi di cernita brevettati Cleantech e Vario. Questi ultimi completano la pulizia del raccolto ed effettuano una selezione degli acini attraverso un separatore, disinseribile tramite sistema idraulico, costituito da una superficie grigliata sulla quale agisce un rotore a dita flessibili a disposizione elicoidale, ed una tavola a rulli di forma concava, la cui distanza può essere variata in continuo per adattarla alla dimensione dei grappoli. Le vendemmiatrici Grégoire sono equipaggiate con un joystick compatto dal design ergonomico che permette il controllo di tutte le funzioni, compresa la regolazione dei battitori gestita idraulicamente.

G1.200 e G2.230

 

I modelli di vendemmiatrici trainate G1.200 e G2.230 sono dotati di sistema automatico di centraggio sulla fila, che consente una maggiore facilità di utilizzo, riducendo il rischio di danneggiamenti al vigneto. In condizioni particolarmente difficili l’operatore ha la possibilità di escludere il sistema automatico e procedere controllando il centraggio in fila della vendemmiatrice manualmente, per mezzo del joystick.

G1.200 G2.230
Testata di raccolta A doppio montante  con 2×14 battitori A doppio montante  con 2×20 battitori
Sistema di intercettazione Canale a scaglie (2×15) Canale a scaglie (2×18)
Lunghezza canale di raccolta (millimetri) 2.000 2.200
Altezza minima di raccolta (millimetri) 150 150
Sistema di pulizia e selezione delle uve Aspiratori inferiori (standard), Estrattori verticali (standard),Aspiratori superiori (a seconda della versione), Cleantech (a seconda della versione), Vario (a seconda della versione) Aspiratori inferiori (standard),  Estrattori verticali (standard), Aspiratori superiori (a seconda della versione), Cleantech (a seconda della versione), Vario (a seconda della versione)
Vasche di raccolta 2 da 1.300 litri (standard) 2 da 1.350 litri (standard) o da 1.500 litri (opzionale)
Altezza di scarico (millimetri) 2.720 2.705

 

 G8.260

 

La Grégoire G8.260  monta un motore Deutz a 6 cilindri e 6.000 centimetri cubi di cilindrata emissionato Tier 3 che sviluppa una potenza di 167 cavalli a 2.100 giri al minuto. La trasmissione è idrostatica a 4 ruote motrici con blocco differenziale, limitatore di coppia e  regolazione della velocità di lavoro (Autospeed) e della velocità di marcia (Autodrive) effettuabile dal joystick. Il sistema controlla e regola i giri del motore al fine di ottimizzare consumi e rumorosità. Alla riduzione dei consumi di carburante contribuisce l’Ecodrive che riduce automaticamente i giri del motore durante le manovre a fondo campo.

Una caratteristica comune alle vendemmiatrici semoventi Grégoire è la sospensione della testata di raccolta, che si adatta perfettamente alle condizioni del terreno allineandosi ai filari.

Nella nuova cabina Visiocenter più spaziosa, completamente insonorizzata, sono presenti di serie il monitor a colori Viewmaster, con le principali funzioni raggruppate in un’unica videata, e la consolle laterale Controlmaster, che riconosce automaticamente gli attrezzi terminali utilizzati in polivalenza e permette di controllare ogni singola funzione memorizzando le regolazioni per richiamarle successivamente. Il joystick Multidrive, integrato nel bracciolo del sedile, permette di effettuare fino a 24 comandi elettroidraulici. Il posizionamento centrale della cabina garantisce un’ottima visibilità, soprattutto durante l’utilizzo in polivalenza.

 

 

G8.260
Motore Deutz
Cilindrata (centimetri cubi)/Cilindri (numero) 6.000/6
Potenza (cavalli) 167 a 2.100 giri/min
Trasmissione Idrostatica
Testata di raccolta A sospensione pendolare con 14 battitori
Sistema di intercettazione e trasporto Canale a scaglie (2×22) e nastri trasportatori a palette
Lunghezza canale di raccolta (millimetri) 2.650
Altezza minima di raccolta (millimetri) 150
Sistema di pulizia e selezione delle uve Aspiratori inferiori (standard)  Estrattori verticali (standard)Aspiratori superiori (a seconda della versione)Cleantech (a seconda della versione)Vario (a seconda della versione)
Vasche di raccolta 2 da 1.400 litri (standard)2 da 1.600 litri (opzionale)

 

® riproduzione riservata

 

 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter
macchine vigneto