MENU

Weidemann: nuove pale gommate 9080 e 9080T, per le attività pesanti

By at Maggio 9, 2019 | 22:28 | Print

Weidemann: nuove pale gommate 9080 e 9080T, per le attività pesanti

Una volta avviato il progetto mirato al potenziamento della sua linea di pale gommate in termini di prestazioni e produttività, Weidemann – costruttore tedesco leader in Europa centrale della movimentazione e del sollevamento nel settore primario – lo ha perseguito con tenace impegno in vista della messa a punto di nuovi modelli appartenenti alla classe delle pale pesanti.

Pale ad alta capacità destinate a far fronte agli impieghi onerosi di routine nelle grandi aziende agricole o negli impianti di biogas, offrendo una portata elevata ed una struttura idonea a movimentare al meglio, ed anche con il massimo comfort operativo e in piena sicurezza, carichi particolarmente pesanti.

 

CIRCA UNDICI TONNELLATE DI MASSA, ANCHE IN VERSIONE TELESCOPICA

È nata così la nuova serie 90 di pale gommate, da circa 11 tonnellate di massa – dotata di caratteristiche fortemente innovative rispetto alle pale finora offerte da Weidemann (il cui peso raggiungeva al massimo poco più di 7 tonnellate) – che la casa tedesca, dopo il lancio sul mercato italiano avvenuto in occasione di Eima 2018, ha presentato anche a Parigi sul palco dell’ultima edizione del Sima.

A formare la nuova serie di pale gommate top di gamma firmate Weidemann è innanzitutto il modello 9080 dal peso totale di 10,7 tonnellate, con braccio articolato che tocca un’altezza massima di 4,26 metri – progettato per garantire una ottimale visibilità sull’attrezzo portato – ed un carico di ribaltamento con benna pari a 5.290 chilogrammi.

A questo si aggiunge la versione telescopica, 9080T (nella foto sopra), connotata da un peso totale di 11,2 tonnellate ed un carico di ribaltamento con benna di 6.594 chilogrammi.

 

ELEVATA AGILITÀ DI MANOVRA

Ed anche su pale gommate di questa classe di peso Weidemann non ha perso di vista uno dei cardini della propria filosofia costruttiva, ovvero la ricerca della massima compattezza ottenibile: compresa la benna, il modello 9080 arriva ad una lunghezza totale di 7,10 metri ed una larghezza di 2,39 metri (con pneumatici standard) per un’altezza di 3,10 metri.

Dimensioni comunque generose che non pregiudicano le doti di manovrabilità, garantite dal giunto articolato e dall’asse oscillante posizionati sul retro che consentono alle pale di vantare un angolo di sterzata di 40 gradi, così da poter ruotare in 4,90 metri di raggio esterno.

 

ESTETICA ACCATTIVANTE PREMIATA CON IL GERMAN DESIGN AWARD 2019

 Generose dimensioni, inoltre, coniugate su queste nuove pale gommate – provviste di serie non solo di una ricca dotazione di funzioni (e ampiamente personalizzabili in base all’impiego previsto e alle preferenze) ma anche di un design di prima classe – ad una estetica accattivante ed uno stile esclusivo che hanno meritato ai modelli 9080 e 9080T il prestigioso riconoscimento internazionale German Design Award 2019 per la categoria Excellent Product Design/Utility Vehicles.

 

DUE OPZIONI PER IL MOTORE, CON DIFFERENTI OMOLOGAZIONI

Sotto i cofani invece, per entrambi i modelli, è prevista la possibilità di montare due motorizzazioni.

Nella versione standard le macchine vengono azionate da un propulsore Deutz da 3,6 litri erogante 136 cavalli di potenza, omologato in Stage IV mediante un sistema che combina Scr e Doc (integrabile in opzione con un filtro antiparticolato, già certificato per poter essere in linea, a partire dal 2020, con la fase V della normativa sulle emissioni).

A richiesta, poi, può essere adottato un motore, sempre Deutz, da 4,1 litri in grado di sviluppare una potenza di 156 cavalli ed emissionato Stage V grazie ad un sistema di post-trattamento dei gas di scarico Doc/Scr/Dpf.

 

TRASMISSIONE IDROSTATICA A VARIAZIONE CONTINUA POWER DRIVE 370

Di progettazione originale Weidemann, la nuova trasmissione idrostatica che equipaggia le pale della serie 90 è stata denominata Power Drive 370: un cambio idraulico progressivo che, senza nulla perdere a livello di compattezza, efficienza energetica e comfort operativo, raggiunge forza di trazione e velocità di marcia superiori rispetto alle soluzioni finora sviluppate.

Dotato di funzione inching per lavorare a bassissime velocità e in grado di garantire facilità nelle operazioni di inversione e precisione delle movimentazioni, il nuovo cambio Power Drive 370 permette di passare da 0 a 40 chilometri orari senza commutazioni, il che implica una serie di vantaggi nella maggior parte delle applicazioni, in termini di guida confortevole e regolare, abbattuta rumorosità e spinta e trazione costanti.

 

FORZA DI SPINTA AUMENTATA DEL 25 PER CENTO, COME OPTIONAL

E, nei casi in cui l’utilizzo della macchina richieda una forza di spinta particolarmente elevata (nei silo, ad esempio), per la trasmissione dei nuovi modelli 9080 e 9080T è disponibile in opzione un cambio ausiliario che assicura una spinta incrementata del 25 per cento, superiore alle 10 tonnellate, applicabile ad una velocità massima di 30 chilometri orari.

 

FINO A 180 LITRI AL MINUTO DI POTENZA IDRAULICA

Da segnalare inoltre sui modelli di pale gommate della serie 90 anche la loro notevole potenza idraulica standard, pari a 150 litri di olio al minuto – elevabili a 180 litri al minuto con l’opzione High Flow per un risultato ai vertici della categoria – e la possibilità di essere validamente impiegate per il trasporto su strada, grazie ai 40 chilometri orari di velocità massima raggiungibili e all’offerta di ganci posteriori in grado di trainare fino a 18 tonnellate di carichi di rimorchio (movimentabili in sicurezza avvalendosi sia di un freno pneumatico a due condotte sia di un freno rimorchio idraulico).

 

ALTI  STANDARD DI ERGONOMIA E COMFORT IN CABINA

Spaziosa e progettata all’insegna dei più aggiornati standard di ergonomia e visibilità, la cabina presente sull’ultima generazione di pale gommate di casa Weidemann, ribaltabile fino a metà per agevolare la manutenzione, offre un comfort di tutto rispetto: climatizzata e con interni particolarmente curati, dispone di un cruscotto con elementi di comando interamente posti nel campo visivo dell’operatore e facilmente accessibili.

Grazie al chiaro display digitale da 7 pollici, inoltre, chi è alla guida usufruisce sempre di una panoramica delle principali funzioni della macchina.

Con possibilità, a richiesta, di disporre del comando “Job Dial”, che consente di regolare manualmente la portata dell’olio idraulico, presente, unitamente all’acceleratore manuale elettronico e alla funzione inching, sul joystick multifunzionale con sistema di controllo proporzionale di cui è dotata la console installata sul sedile.

 

© Stefania Capponi

 

Macchine , , ,

Related Posts

Comments are closed.