Agco: vendite nette per 3,8 miliardi di dollari (+29,8%) nel secondo trimestre 2023

Mercati 23/08/2023 -
Agco: vendite nette per 3,8 miliardi di dollari (+29,8%) nel secondo trimestre 2023

Ancora un trimestre record per Agco Corporation che nel periodo aprile-giugno 2023 ha registrato un fatturato di oltre 3,8 miliardi di dollari, in crescita del 29,8% rispetto al secondo trimestre 2022 (+30,6% se si esclude l’impatto sfavorevole della conversione valutaria).

L’utile netto riportato è stato di 4,26 dollari USA per azione rispetto ai 2,37 dollari USA del secondo trimestre 2022. L’utile netto rettificato è stato invece di 4,29 dollari USA rispetto ai 2,38 dollari USA del secondo trimestre 2022.

Considerando il semestre, le vendite nette, di poco superiori a a 7,156 miliardi di dollari, hanno fatto registrare un incremento del 27,1 per cento rispetto ai primi sei mesi del 2022 (+30,1% se si esclude l’impatto sfavorevole della conversione valutaria).

L’utile netto riportato nel semestre è stato di 7,35 dollari USA per azione rispetto ai 4,4o dollari USA del primo semestre 2022. L’utile netto rettificato è stato invece di 7,80 dollari USA rispetto ai 4,77 dollari USA del primo semestre 2022.


Leggi anche >>> Agco: un primo trimestre da incorniciare, con vendite nette a quota  3,3 miliardi di dollari (+24%)


 

RISULTATI RECORD FAVORITI DALLA FAVOREVOLE ACCOGLIENZA DEI PRODOTTI AGCO ALL’INSEGNA DELLA STRATEGIA FARMER-FIRST

Agco Valtra

«La forte domanda dei nostri prodotti leader del settore e le favorevoli condizioni globali del comparto hanno alimentato i risultati record ottenuti da Agco nel secondo trimestre – ha dichiarato Eric Hansotia, presidente del Consiglio di amministrazione, presidente e amministratore delegato di Agco –. La nostra strategia “farmer-first” ha prodotto vendite nette e margini operativi record. Questi brillanti risultati costituiscono un’ulteriore prova del fatto che la nostra tecnologia agricola di precisione e le nostre attrezzature di prima qualità sono molto richieste e stanno promuovendo decisi miglioramenti in termini di produttività sostenibile a beneficio dei nostri agricoltori fornendoci al tempo stesso remunerative opportunità di crescita».

 

SOLUZIONI COMPLETAMENTE AUTONOME IN VISTA E SOSTENIBILITÀ IN PRIMO PIANO

Agco Fendt Ideal

«Come dimostrato al nostro recente evento tecnologico, stiamo promuovendo tecnologie innovative incentrate sull’agricoltore sia attraverso i nostri prodotti di retrofit per flotte miste sia con le nostre nuove offerte di prodotti – ha proseguito Hansotia –. Stiamo continuando a procedere verso il nostro obiettivo di offrire soluzioni completamente autonome lungo il ciclo colturale entro il 2030 e stiamo aumentando gli investimenti in tecnologia premium, soluzioni di agricoltura intelligente e capacità digitali avanzate per supportare la nostra strategia farmer-first contribuendo nel contempo a nutrire il mondo in modo sostenibile».

 

FLESSIONE DI PRODUZIONE INDUSTRIALE E VENDITE AL DETTAGLIO A LIVELLO GLOBALE

Illustrando il contesto socio-economico generale, Hansotia ha sottolineato come la domanda di attrezzature agricole di una certa dimensione continui ad essere elevata grazie ai buoni livelli dei redditi agricoli previsti nelle principali aree produttive, mentre l’allentamento dei vincoli della catena di approvvigionamento sta consentendo alla produzione industriale di tenere il passo con la domanda. Quanto ai prezzi delle materie prime, rimangono a livelli favorevoli, ma la recente volatilità, dovuta all’incertezza della produzione agricola dell’anno in corso nell’emisfero settentrionale, ha influenzato il sentimento degli agricoltori negli ultimi tempi.

La produzione globale dell’industria e le vendite al dettaglio di trattori sono diminuite leggermente nei primi sei mesi del 2023 rispetto ai livelli elevati dello scorso anno, con minori vendite di attrezzature più piccole che hanno più che compensato l’aumento delle vendite di attrezzature più grandi.

Le vendite al dettaglio di trattori dell’industria nordamericana sono diminuite di circa il 2 per cento nei primi sei mesi del 2023 rispetto allo scorso anno. La flessione è stata determinata dal calo delle vendite dei trattori più piccoli, parzialmente compensato dal miglioramento delle vendite di trattori di alta potenza, che sono aumentate di circa il 13 per cento nei primi sei mesi del 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022. Sempre in Nord America la domanda al dettaglio di trattori  è prevista relativamente stabile nel 2023 rispetto all’anno precedente.

Le vendite al dettaglio del settore relative alle mietitrebbie sono aumentate invece in modo significativo nei primi sei mesi del 2023 rispetto al corrispondente periodo del 2022, principalmente per effetto del miglioramento delle catene di fornitura.

 

IN EUROPA OCCIDENTALE VENDITE DI TRATTORI IN LEGGERO CALO, SIGNIFICATIVO AUMENTO  PER LE MIETITREBBIE

In Europa occidentale, le vendite al dettaglio di trattori del settore sono diminuite di circa l’1% nei primi sei mesi del 2023 rispetto ai forti livelli del primo semestre 2022. Il sentimento degli agricoltori nella regione continua a essere influenzato negativamente dal conflitto in Ucraina e dall’inflazione dei costi degli input. I cali significativi in Italia e Spagna sono stati per lo più compensati dalle maggiori vendite del settore in Germania, Regno Unito e Francia. Le previsioni di redditi agricoli floridi nell’Europa occidentale dovrebbero sostenere nel 2023 una domanda al dettaglio di attrezzature relativamente piatta.

Sempre in riferimento all’Europa occidentale, le vendite al dettaglio del settore di mietitrebbie sono aumentate in modo significativo nei primi sei mesi del 2023 rispetto al 2022 con il progressivo venir meno dei vincoli della catena di fornitura sperimentati nel 2022.

Spostandoci in Sud America, le vendite al dettaglio di trattori dell’industria sudamericana sono diminuite del 3% durante i primi sei mesi del 2023 rispetto ai livelli del 2022. La domanda al dettaglio in Brasile è stata influenzata negativamente dall’esaurimento del programma di prestiti agevolati prima della fine dell’anno fiscale al 30 giugno.

Redditi agricoli sani, tassi di cambio favorevoli e la continua espansione della superficie coltivata in Brasile stanno spingendo a maggiori investimenti in attrezzature agricole ad alta tecnologia, determinando una previsione di domanda relativamente piatta per l’industria dei trattori sudamericana nel 2023 rispetto ai forti livelli dello scorso anno.

 

VENDITE NETTE DI AGCO IN CRESCITA IN NORD AMERICA (+33,8%) E SUD AMERICA (+26,7%)

In Nord America le vendite nette di Agco sono cresciute del 33,8% nei primi sei mesi del 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022, escludendo l’impatto negativo della conversione valutaria. La crescita è derivata principalmente dall’aumento delle vendite di trattori ad alta potenza, di mietitrebbie e di attrezzature per l’applicazione di prodotti fitosanitari, insieme agli effetti positivi dei prezzi per mitigare le pressioni inflazionistiche sui costi. Da tener presente che i risultati della prima metà del 2022 sono stati influenzati negativamente da un attacco informatico.

L’utile operativo nei primi sei mesi del 2023 è aumentato di circa 133,5 milioni di dollari e i margini operativi sono cresciuti di oltre 500 punti base rispetto allo stesso periodo del 2022. L’utile operativo ha beneficiato dell’incremento delle vendite e della produzione, di prezzi netti positivi e di un mix di vendite favorevole.

In Sud America le vendite nette di Agco sono aumentate del 26,7% nel primo semestre 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022, escludendo l’impatto sfavorevole della conversione valutaria.

La forte crescita delle vendite in Brasile è stata parzialmente compensata dalle minori vendite in Argentina. L’aumento va ricondotto principalmente alle maggiori vendite di trattori ad alta potenza e con margini più elevati e delle seminatrici Momentum, oltre che ai prezzi favorevoli. L’utile operativo  nel primi sei mesi del 2023 è aumentato di circa 89,3 milioni di dollari rispetto allo stesso periodo del 2022 e i margini operativi sono stati del 20,0%. I migliori risultati ottenuti in Sud America hanno beneficiato di un incremento delle vendite e della produzione e di un mix di vendite favorevole.

 

TREND POSITIVO ANCHE NELLA REGIONI EME (+33,2%)

Andamento  positivo anche nella regione Eme (Europa-Medio Oriente), dove le vendite sono cresciute del 33,2 per cento nei primi sei mesi del 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022, esclusi gli impatti sfavorevoli della conversione valutaria. Va tenuto però presente che i  risultati della prima metà del 2022 erano stati influenzati negativamente da un attacco informatico.

Hanno guidato il miglioramento le maggiori vendite di trattori ad alta potenza, trattori Utility e ricambi insieme a condizioni di prezzo favorevoli. La forte crescita in Germania, Turchia e Regno Unito ha rappresentato la maggior parte dell’aumento.

L’utile operativo è migliorato di 211,1 milioni di dollari e i margini operativi sono aumentati di 320 punti base nei primi sei mesi del 2023, rispetto allo stesso periodo del 2022, per effetto della crescita delle vendite e dei volumi di produzione.

 

CRESCITA CONTENUTA (4,9%) NELLA REGIONE APA

Per finire, nella regione  Asia/Pacifico/Africa nei primi sei mesi del 2023 le vendite nette sono aumentare del 4,9 per cento rispetto allo stesso periodo del 2022, escludendo l’impatto negativo della conversione valutaria,

La crescita delle vendite in Australia e Cina è stata parzialmente compensata dalle minori vendite in Giappone. L’utile operativo è diminuito di circa 25,7 milioni di dollari nei primi sei mesi del 2023 rispetto allo stesso periodo del 2022, principalmente a causa di un mix più debole di vendite e di maggiori costi logistici.

 

PREVISTE NEL 2023 VENDITE NETTE DI CIRCA 14,7 MILIARDI DI DOLLARI 

Per il 2023 Agco si attende vendite nette di circa 14,7 miliardi di dollari, grazie al miglioramento dei volumi di vendita e dei prezzi. Anche i margini lordi e operativi dovrebbero migliorare rispetto ai livelli del 2022, riflettendo l’impatto dei maggiori volumi di vendita e di produzione, nonché dei prezzi e del mix di vendite favorevoli.

Questi miglioramenti dovrebbero finanziare gli aumenti degli  investimenti in ingegneria e altre tecnologie a sostegno delle iniziative di Agco per l’agricoltura di precisione e il digitale. Sulla base di queste ipotesi, l’utile per azione 2023 è previsto a circa 14,82 dollari e l’utile adjusted per azione a circa 15,25 dollari.

 

 
© riproduzione riservata

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter