Claas: Axion 900 Stage V, ancora un salto di qualità

Primo piano 15/10/2020 -

Potenza e intelligenza combinate per toccare i più alti livelli di tecnologia. Queste, in sintesi, le credenziali del nuovo Axion 900, frutto del rinnovamento legato all’upgrade motoristico di emissionamento che ha sancito, anche per la serie di punta della gamma di grandi trattori di casa Claas, il passaggio allo stage V.

 

CINQUE MODELLI GOMMATI E DUE SEMICINGOLATI TERRA TRAC

Contraddistinta fin da 2011, anno del suo lancio sul mercato, da peculiari doti di forza di trazione, efficienza e comfort, la nuova serie Axion conforme allo standard Stage V conta cinque modelli (Axion 920, Axion 930, Axion 940, Axion 950 e Axion 960) da 325 a 445 cavalli di potenza massima (a 1.800 giri al minuto), ai quali si aggiungono le versioni Axion 930 (da 355cavalli) e Axion 960 equipaggiate di cingolatura ammortizzata Terra Trac.

 

MOTORI A SEI CILINDRI FPT CURSOR 9 DA 8,7 LITRI CHE EROGANO DA 325 A 445 CAVALLI, SENZA BOOST

A muovere tutti i modelli è il potente propulsore FPT a sei cilindri Cursor 9 da 8,7 litri, allineato ai parametri Stage V grazie all’integrazione del sistema SCRoF (soluzione che integra l’SCR nel filtro antiparticolato)  con iniezione AdBlue, filtro ampliato  e superfici di reazione (senza necessità di ricircolo dei gas di scarico).

Grazie al comprovato concetto di basso regime di Claas, inoltre, il momento di coppia da 1.600 a 1.860 newtonmetri è già disponibile a soli 1.400 giri al minuto e, vista l’assenza del boost, il motore eroga sempre piena potenza.

 

TRASMISSIONE A VARIAZIONE CONTINUA CMATIC, CON 4 GAMME MECCANICHE

Particolarmente affidabile ed efficiente, dal canto suo, la trasmissione a variazione continua Cmatic, con quattro gamme meccaniche selezionate automaticamente,  assicura la possibilità di richiamare la coppia massima a tutte le velocità (da 0,05 a 50 chilometri orari), in favore, appunto, di una elevata efficienza complessiva.

La velocità massima, di 50 o 40 chilometri orari, può essere raggiunta con un risparmio di carburante derivante da un regime tra 1.470 e 1.400 giri al minuto, mentre la velocità al minimo è a 650 giri al minuto.

 

MASSIMA TRAZIONE SU RUOTE  E SU CINGOLI

A tutto vantaggio di un ottimo scarico della potenza al suolo, poi, già dal 2017 l’Axion 900 è in grado di lavorare con pneumatici con dimensioni fino a 44 pollici, posti sull’assale posteriore, il che si associa ad un passo lungo di 3.15 metri.

Una distribuzione del peso di 50/50 ed un peso a vuoto di 12,5 tonnellate, inoltre, rende necessario un ulteriore zavorramento solo per lavori di traino pesanti, dal momento che l’Axion 900 – connotato da un peso massimo consentito pari a 18 tonnellate –  offre sempre durante il trasporto un’esperienza di guida sicura su qualsiasi terreno, anche senza zavorra.

Ma, come detto, la potente serie di Claas annovera anche in versione Stage V, accanto alle cinque macchine gommate, i modelli Axion 930 Terra Trac e Axion 960 Terra Trac, introdotti dalla casa di Harsewinkel nel 2018.

 

CINGOLATURA A SOSPENSIONE COMPLETA

Primo trattore di grandi dimensioni semicingolato munito di sistema di sospensione dell’intera macchina, l’Axion 900 Terra Trac – medaglia d’argento al concorso Innovation Award di Agritechnica 2017 – riesce a coniugare, grazie ai cingoli ammortizzati, i vantaggi di un trattore cingolato, in termini di trazione e di rispetto del suolo, con le confortevoli caratteristiche di guida di un trattore standard tradizionale.

Garantendo in tal modo alte prestazioni sia nei campi sia nei prati o su strada, con un range di applicazioni che si estende dalla coltivazione di terreni pesanti e medio-pesanti al lavoro con seminatrici e alla raccolta con carri caricatori, fino ad applicazioni speciali come lo spandimento dei liquami.

L’intervento attivo dello sterzo nella velocità dei cingoli consente di ottenere una risposta sterzante stretta, ma anche delicata sul terreno e capace di impedire la compattazione del suolo durante le manovre di svolta.

Grazie ai singoli rulli ammortizzati, infatti, la cingolatura garantisce sempre il massimo contatto con il suolo ed una superficie d’appoggio parimenti massima.

 

LARGHEZZA ESTERNA ENTRO I 3 METRI

Con un peso a vuoto di 16,5 tonnellate e un peso totale massimo consentito di 22 tonnellate, l’Axion 900 Terra Trac si sposta, quindi, in modo comodo ed efficiente su strada e in campo anche ad alte velocità, fino a 40 chilometri orari.

E, anche se equipaggiato con i cingoli più larghi da 890 millimetri, non supera la larghezza esterna di 3 metri, il che facilita l’immatricolazione dei veicoli e la guida su strade pubbliche.

 

SOLLEVATORE POSTERIORE DA 11 TONNELLATE E BOOSTER LOAD SENSING PER POWER BEYOND

Da segnalare ancora, tra le caratteristiche salienti dei modelli Axion 900 Stage V, innanzitutto una capacità di sollevamento di 11 tonnellate nella parte posteriore e una scelta tra 5 e 6,5 tonnellate nella parte anteriore, grazie alla quale questo trattore firmato Claas continua a rappresentare uno dei sollevatori di pesi più performanti della sua classe.

E poi, sul fronte della generosa idraulica, la disponibilità in opzione di una portata di 220 litri al minuto, in aggiunta alla portata standard di 150 litri al minuto, ora integrata da un booster LS che opera in modalità Power Beyond, a garanzia di un adattamento ancora più rapido e preciso della portata d’olio alle esigenze dell’attrezzo.

 

PIÙ INTELLIGENZA ED EFFICIENZA CON CEMOS OPZIONALE

Ma, si diceva all’inizio, la nuova serie Axion 900 conforme alle norme sulle emissioni Stage V è formata da trattori divenuti sempre più intelligenti.

Tutti i modelli gommati della gamma dotati di sistema Cebis possono infatti essere equipaggiati in opzione con il sistema Cemos, introdotto da Claas nel 2018 (ed in opzione anche sulle serie Arion 500, Arion 600 e Axion 800).

Si tratta del primo sistema interattivo e di autoapprendimento per l’assistenza alla guida e per l’ottimizzazione della macchina installato sui trattori che consente un significativo miglioramento dell’efficienza rispetto alla regolazione manuale del trattore e dell’attrezzo.

Cemos tiene conto non solo dei parametri specifici del trattore, come zavorra e carico motore, ma anche dei dati dell’attrezzatura, quali i dispositivi di trazione.

E, grazie ai dati memorizzati, è possibile anche ottimizzare le impostazioni per numerosi tipi di aratri.

Il funzionamento del sistema è improntato alla massima semplicità, soprattutto perché il Cemos esplora attivamente il potenziale di miglioramento e trasmette i suggerimenti al conducente, che può a sua volta confermare i suggerimenti o istruire il Cemos a studiare possibilità di ottimizzazione alternative.

L’esperienza pratica iniziale nella coltivazione del suolo, comunica il costruttore tedesco, mostra un risparmio a due cifre nel consumo di gasolio oppure un aumento della produzione di superficie di entità simile.

 

SISTEMA DI CONTROLLO DELLA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI CTIC MONTATO IN FABBRICA

L’aspetto davvero innovativo, però, è costituito dal fatto che i trattori a ruote Axion 900 con Stage V sono anche i primi a combinare il Cemos con il sistema di controllo della pressione degli pneumatici CTIC montato in fabbrica.

Questo permette per la prima volta in assoluto di regolare la pressione interna degli pneumatici in modo intelligente e dinamico durante il lavoro, in coordinamento con gli altri parametri già citati e in interazione con il conducente.

Grazie al compressore ausiliario CTIC 2800, dotato di una portata d’aria di 2.800 litri al minuto, la pressione interna degli pneumatici può infatti essere regolata rapidamente per adattarsi al trattore e – se equipaggiato di conseguenza – ad un attrezzo trainato.

Il funzionamento è completamente Isobus compatibile e quindi integrato nel terminale Cebis da 12 pollici dell’Axion 900, con elevato contrasto di colore e operatività tramite pomello rotante o touchscreen. Se lo si desidera, gli attrezzi Isobus possono essere controllati e monitorati tramite il terminale S10 (è possibile assegnare liberamente e individualmente i tasti funzione alle funzioni del trattore e dell’attrezzo): terminale, quest’ultimo, che può essere aggiunto per supportare il GPS Pilot, il tasso di applicazione variabile e la funzionalità Section Control e, insieme al Cebis, consente di visualizzare contemporaneamente fino a sei telecamere.

 

ANCORA PIÙ COMFORT IN CABINA

Altissimo anche il livello di comfort offerto dall’Axion 900 grazie a prerogative quali la cabina sospesa su quattro punti, il sedile a sospensione attiva e ventilato e la sospensione dell’assale anteriore con escursione di 90 millimetri, nonché la compensazione automatica del carico e dei freni.

Per quanto riguarda, in particolare, l’abitacolo della cabina, qui un nuovo pacchetto in pelle (composto da rivestimenti in pelle per il volante, il sedile del conducente e del passeggero e il bracciolo) trasmette un’atmosfera di prima classe e garantisce un maggiore benessere, soprattutto nelle lunghe giornate di lavoro.

L’ampio lunotto posteriore curvo, disponibile a scelta oscurato o riscaldato, assicura inoltre al conducente una visuale ottimale sugli attrezzi.

 

© Barbara Mengozzi

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori