KUHN: andanatori Merge Maxx, massima polivalenza per una qualità al top

Attrezzature 01/05/2024 -
KUHN: andanatori Merge Maxx, massima polivalenza per una qualità al top

Dietro il ruolo di grande protagonista svolto da Kuhn nel segmento della fienagione figura sicuramente il suo assortimento completo di attrezzature specialistiche al servizio della produzione foraggera che si segnalano per il forte contenuto di soluzioni tecniche particolarmente innovative, mirate ad associare superiore livello di produttività ad elevata qualità e redditività del prodotto finale, salvaguardando in ogni frangente il valore energetico e le proprietà organolettiche del fieno o dell’insilato.

Risponde perfettamente a questi requisiti, sul versante dell’andanatura, l’ampia e variegata gamma Merge Maxx, formata da andanatori a tappeto ai vertici dell’innovazione che Kuhn – dall’alto della sua ultraventennale esperienza in materia (la casa di Saverne è stata tra le prime a introdurre gli andanatori a tappeto nel mercato della raccolta del foraggio) ­– offre agli agricoltori più esigenti alla ricerca di modelli contraddistinti, oltre che da performance di tutto rispetto e da una spiccata polivalenza, dall’attitudine, in favore della qualità  del prodotto finale, a mantenere l’integrità delle foglie, tutelandone come detto gli elementi nutrizionali.

 

ANDANATORE A TAPPETO FRONTALE MERGE MAXX 440 F:  QUALITÀ DI ANDANATURA AL SERVIZIO DEL CANTIERE DI RACCOLTA

Kuhn Merge Maxx 440 F

Una gamma di andanatori a tappeto inoltre, quella firmata Kuhn, che si è fatta già  largamente apprezzare nel contesto europeo per i requisiti e i notevoli vantaggi garantiti agli utilizzatori e che il gruppo francese ha recentemente ampliato con il lancio del modello frontale Merge Maxx 440 F, in grado di consentire sia una raccolta del foraggio con la minima contaminazione possibile sia una riduzione dei costi di esercizio delle macchine raccoglitrici.

Rivolto a diverse tipologie di utenza e complementare ai modelli Merge Maxx posteriori 760, 950 e 1090, il Merge Maxx frontale 440 F può lavorare da solo, in combinazione con uno degli altri modelli della gamma o con un andanatore a rotore GA.

Il suo tappeto largo circa 1 metro, con regolazione centralizzata della tensione senza necessità dell’uso di attrezzi, permette di ottimizzare il trasporto del foraggio e la formazione dell’andana laterale.

Altra caratteristica di punta è data dalla larghezza di 3 metri del pick-up con posa dell’andana di circa 1,40 metri, che offre una rimarchevole versatilità operativa: la posa può essere effettuata su uno o due lati, ideale pertanto per gestire al meglio la formazione dell’andana posteriore e facilitare così le operazioni successive. Tutto questo rappresenta anche una soluzione ideale per separare andane eccessivamente grandi al fine di facilitare l’asciugatura..


Leggi anche  >>> Kuhn a Eima 2022: macchine sempre più innovative, connesse e intelligenti


 

POSA SEPARATA, SU UNO O DUE LATI, PER OTTIMIZZARE LA FORMAZIONE DELL’ANDANA POSTERIORE

Kuhn Andanatore frontale Merge Maxx 440 F abbinato a andanatori posteriori Merge Maxx 950

Grazie alla posa separata, pertanto, il foraggio viene distribuito su entrambi i lati (esclusiva di Kuhn), ottenendo un’andana centrale posteriore di forma e densità molto omogenea, qualunque sia la macchina posteriore utilizzata. In questo modo si facilita l’imballaggio delle balle tonde e la fasciatura di balle perfettamente cilindriche, fattore che ne aiuta la conservazione e lo stoccaggio.

Da sottolineare ancora un volta il fatto che il pick-up di piccolo diametro, abbinato al rullo Windguard – che a seconda del volume del foraggio si autoregola verso l’alto o verso il basso così da ottenere il miglior flusso di foraggio verso i tappeti – risulta idoneo ad ottimizzare la raccolta del foraggio, il sollevamento e il trasferimento ai tappeti.

 

NOTEVOLE ADATTAMENTO AL TERRENO E PROTEZIONE DEL MANTO ERBOSO

Kuhn Andanatore frontale Merge Maxx 440 F

A conferire al Merge Maxx 440 F la capacità di seguire puntualmente le irregolarità del terreno provvedono giunti sferici che garantiscono un’escursione angolare di +/- 10 gradi in entrambe le direzioni (e, per una perfetta stabilità durante le inversioni a U, in curva e su strada, un bilanciere blocca automaticamente il dispositivo a pendolo quando l’attrezzo viene sollevato).

Una sospensione idraulica, inoltre, mantiene l’andanatore a una corretta distanza da terra, proteggendo costantemente il manto erboso ed assicurando una raccolta del foraggio scevra da impurità.

Due grandi slitte rotanti, infine, regolabili in altezza per adattarsi a molteplici situazioni (altezza di taglio, tipo di foraggio, andanatura della paglia), guidano Merge Maxx 440 F allo scopo di evitare il raschiamento del terreno, favorendo ulteriormente la salvaguardia del manto erboso durante gli spostamenti laterali del trattore in curva.

 

SOLUZIONI A GARANZIA DEL COMFORT DELL’OPERATORE

E ancora: la modalità di lavoro, la velocità del tappeto e la formazione dell’andana possono essere regolate direttamente dalla cabina del trattore, senza che l’operatore debba scendere, mentre un manometro di lavoro, posizionato nel campo visivo del conducente, avvisa quest’ultimo di qualsiasi aumento anomalo della pressione nell’attrezzo. La copertura posteriore del canale di espulsione del foraggio poi, realizzata in materiale traslucido, garantisce la possibilità di ben visionare il flusso di foraggio durante l’andanatura.

Da menzionare infine, tra gli accessori opzionali disponibili sull’andanatore frontale di casa Kuhn, una rete di contenimento per limitare l’ingresso di residui vegetali nella griglia del trattore e un set di due specchietti retrovisori deputati a migliorare la visibilità laterale del conducente.

 

MERGE MAXX POSTERIORI 760, 950 E 1090

Passando dall’ultimo nato ai precedenti modelli di andanatori a tappeto posteriori proposti da Kuhn, l’offerta è stata gradualmente arricchita dalla casa di Saverne per estendere la cerchia di utilizzatori cui sono destinati offrendo loro diversi modelli concepiti per soddisfare le esigenze di un target che va dal singolo allevatore ai grandi contoterzisti attraverso soluzioni per l’andanatura sempre più performanti, capaci di coniugare una raccolta di foraggio con minimizzati livelli di contaminazione e la stringente necessità di limitare i costi dei cantieri di raccolta.

Si tratta di andanatori ancora una volta, per merito delle loro diverse configurazioni, estremamente eclettici, sia nella modalità di posa sia nella raccolta di qualsiasi tipo di foraggio, risultando ottimali per foraggio leggero o pesante, denso o fine, corto o lungo (come, tra l’altro, erba medica, prati stabili, miscugli, loietto, paglia o cereali da foraggio) e per varie tipologie di andana. Particolarmente indicati, inoltre, per raccolte delicate, grazie alla possibilità di ridurre la velocità di rotazione del pick-up, evitando in tal modo di danneggiare e intaccare le proprietà organolettiche delle foglie di leguminose.

 

MERGE MAXX 950, PER CONTOTERZISTI E GRANDI AGRICOLTORI, CAPACE DI RAGGRUPPARE FINO A 20-30 METRI DI FORAGGIO IN UNA SOLA ANDANA

Kuhn Andanatore posteriore Merge Maxx 950

Il Merge Maxx 950 (il più “anziano” della linea Merge Maxx) e il Merge Maxx 1090 (nella foto sopra) “a grande larghezza” si rivelano ideali per contoterzisti e grandi imprese agricole che operano su estese superfici e contano su catene di raccolta efficienti e ben organizzate.

Il primo, il versatile Merge Maxx 950, vanta una larghezza di lavoro complessiva pari a 9,50 metri che gli consente raggruppare fino a 20-30 metri di foraggio in una sola andana. I suoi peculiari contenuti rendono questo andanatore a tappeto idoneo anche ad incrementare la produttività dei cantieri di lavoro, mettendolo in condizione di calibrare le andane al meglio in funzione del foraggio raccolto, riducendo il numero di passaggi e i relativi costi.

 

IL FORAGGIO NON VIENE SPOSTATO AL LIVELLO DEL SUOLO MA SOLLEVATO NEL PUNTO STESSO IN CUI È STATO TAGLIATO

Kuhn Andanatore posteriore Merge Maxx 950

In primo piano poi, come detto, la sua capacità di raccogliere delicatamente i foraggi – sia quelli sfalciati a fine autunno sia, soprattutto, l’erba medica – così da preservarne la maggior parte dei valori proteici e in genere nutrizionali, sollevandoli e spostandoli evitando contaminazioni con il suolo e impurità, e depositandoli dolcemente in andane uniformi, di forma regolare e ben aerate, che rappresentano un presupposto fondamentale per ottimizzare e velocizzare  le successive operazioni di raccolta in campo.

Per presse, carri autocaricanti, trince e altre macchine raccoglitrici un’andana omogenea, scongiurando picchi di carico durante la raccolta, può infatti tradursi, sottolineano in seno a Kuhn, in un aumento della velocità di lavoro che arriva fino a 3 chilometri orari.

Brillanti risultati garantiti a contoterzisti e grandi produttori di erba medica – target ideale per questo andanatore a tappeto – da un indubbio punto di forza annoverato, al pari del modello frontale, dal Merge Maxx 950, vale a dire la presenza del dispositivo “windguard”: un rullo deflettore posizionato nella parte anteriore di fronte al pick-up (dotato di cinque bracci a forche e sistema di guida a camme), in grado di regolare automaticamente la propria posizione in funzione dei volumi di foraggio che si presentano davanti alla macchina e preposto ad indirizzare il foraggio dal pick-up verso i nastri trasportatori, sollevandolo ed alimentando perciò regolarmente il tappeto convogliatore in vista, appunto, di andane omogenee e ben arieggiate.

 

ALTA VERSATILITÀ: POSA CENTRALE O LATERALE O ENTRAMBE LE OPZIONI

Quanto all’accentuata polivalenza dell’andanatore a tappeto di casa Kuhn, in grado come visto di conformarsi a qualsiasi esigenza operativa in termini di quantità di prodotto e di metodo di raccolta, a determinare questa prerogativa provvede la sua estrema flessibilità a livello di posa del foraggio, a prescindere dalla struttura dei campi (sono ben otto le diverse opzioni di posa offerte dal Merge Maxx).

Merito di una esclusiva progettazione costruttiva che ha previsto la coesistenza di due unità mobili (due pick-up indipendenti), così da permettere di realizzare andane a posa centrale (con larghezza regolabile per adeguarsi alle diverse larghezze di pick-up), a posa laterale o bilaterale ed anche a posa simultanea di due andane, una centrale e una laterale, per grandi volumi di foraggi e per adattarsi alle diverse tipologie di raccolta, aumentando produttività ed efficienza delle operazioni.

SLITTE ARTICOLATE CON REGOLAZIONE DELL’ALTEZZA CENTRALIZZATA PER L’ADATTAMENTO AL PROFILO DEL TERRENO

L’adattamento ai differenti profili del campo e la perfetta guida di ogni unità di pick-up sono inoltre garantiti dall’azione di due grandi slitte articolate, con altezza regolabile centralizzata tramite manovella (sugli andanatori a tappeto Merge Maxx 950 e 1090, mentre avviene mediante perni a posizioni multiple sul modello Merge Maxx 760).

Le slitte vengono alleggerite tramite quattro potenti molle, che consentono oscillazioni verticali e angolari del Merge Maxx 950 (ogni unità di pick-up ha un angolo di +/-10 gradi e un intervallo di corsa verticale di -20/+30 centimetri al fine di adeguarsi ai terreni irregolari). L’andanatore è pertanto in grado di adattarsi a diversi tipi di foraggi, compresi i più fragili, ed è caratterizzato, unitamente all’elevata velocità di lavoro, anche da altri requisiti salienti, quali – in vista di superiori livelli di sicurezza e di comfort – le suddette regolazioni centralizzate delle funzioni della macchina, la stabilità in pendenza e la notevole compattezza di trasporto.

Senza dimenticare, tra i benefici offerti da questo andanatore, la più volte accennata riduzione delle impurità nel foraggio e la diminuzione del numero di sassi nell’andana, associate ad una maggiore durata dei coltelli dei rotori della pressa o di altri mezzi di raccolta come le trincia-caricatrici.

 

FACILE GESTIONE DELL’ANDANATORE ATTRAVERSO APPOSITI SEMPLICI TERMINALI

Ulteriore plus annoverato da questi evoluti andanatori a tappeto è poi rappresentato dalla loro facilità di gestione mediante terminali dedicati, semplici e di agevole utilizzo, per un comodo controllo delle principali funzioni dell’attrezzo (posa andane, direzione di rotazione dei tappeti, impostazione della posizione di lavoro e di trasporto, contatore delle ore). Da segnalare anche il sistema di attacco provvisto di ammortizzatori che impediscono al trattore di risentire eccessivamente dei sobbalzi quando ci si trova ad operare in condizioni problematiche.

 

MERGE MAXX 1090, CON LARGHEZZA DI LAVORO DI 11 METRI IN POSIZIONE “ANDANA CENTRALE”

Kuhn Andanatore posteriore Merge Maxx 1090

Ideale per creare grosse andane, dal canto suo, il modello di andanatore a tappeto Merge Maxx 1090, destinato da Kuhn ai mezzi di raccolta più potenti, raggiunge gli 11 metri di larghezza di lavoro in posizione “andana centrale”. In modalità di posa laterale, invece, i due pick-up da 4,40 metri di larghezza, posizionati l’uno a fianco all’altro, arrivano agli 8,80 metri di larghezza rastrellata (andana laterale non inclusa).

E, proprio allo scopo di far fronte alle masse di foraggio più importanti presenti sul nastro trasportatore, il canale del Merge Maxx 1090 è stato ingrandito.

La guida del grande andanatore a tappeto di casa Kuhn (grazie a due distributori a doppio effetto) si avvale del semplice terminale AT10 (già presente sul modello Merge Maxx 950), di facile impiego, attraverso il quale è possibile anche in questo caso controllare, tra l’altro, le opzioni di posa delle andane, la direzione di rotazione dei tappeti, l’impostazione della posizione di lavoro e di trasporto, il contatore delle ore.

 

MERGE MAXX 760 PER LE AZIENDE DI MEDIE DIMENSIONI O PER L’UTILIZZO IN CONDIZIONI DIFFICILI

Progettato invece per soddisfare le esigenze delle aziende di medie dimensioni o per l’utilizzo in condizioni difficili in presenza di terreni molto accidentati, il modello posteriore Merge Maxx 760 è stato sviluppato dal gruppo francese sulla base delle valide caratteristiche che hanno decretato il successo del fratello maggiore Merge Maxx 950: riproponendone dunque tutte le doti di versatilità nelle modalità di posa delle andane e di capacità di formare – grazie al pick-up a camme e al già menzionato rullo Windguard  che alimentano il sistema di trasporto su nastro –  andane regolari ed uniformi, fornendo un foraggio con ridotto quantitativo di impurità e di pietre.

 

EQUIPAGGIATO DI DUE PICK-UP DA 2,75 METRI DI LARGHEZZA

Questo andanatore a tappeto lavora con due differenti pick-up da 2,75 metri di larghezza che, con le loro azioni combinate, determinano fronti operativi larghi fino a 5,50 metri in modalità di posa laterale, mentre, quando viene utilizzato in modalità di posa centrale, la larghezza operativa si estende fino a 7,50 metri.

L’azionamento dei pick-up e dei tappeti è affidato a due motori idraulici a doppio effetto tramite una pompa centralizzata. Nel modello Merge Maxx 760, poi, le principali funzioni dell’attrezzatura vengono controllate mediante la centralina di comando KMM01 (già presente sul Merge Maxx 950), che consente di gestire con facilità il senso di distribuzione dei tappeti, la modalità di posa dell’andana e il sollevamento individuale o separato delle singole unità di raccolta.

 

 
© riproduzione riservata
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter