Claas: i potenti Xerion Stage V si aggiornano nella trasmissione e nell’idraulica

Macchine , Trattori 23/02/2023 -
Claas: i potenti Xerion Stage V si aggiornano nella trasmissione e nell’idraulica

Grazie alle sue doti di vigore, efficienza e marcata versatilità, lo Xerion, fiore all’occhiello di casa Claas nel segmento dei trattori di altissima potenza e grandi dimensioni, ha fissato fin dal suo lancio sul mercato nel 1997 nuovi standard di riferimento nell’ambito della propria categoria di appartenenza in termini di multifunzionalità.

Una storia di successo, quella dello Xerion, che ha proceduto all’insegna di un brillante percorso di sviluppo culminato nel 2019, con l’approdo alle motorizzazioni Stage V dei nuovi modelli Xerion 4200, 4500 e 5000, dotati di potenze massime varianti dai 462 ai 530 cavalli, elargiti da moderni motori a sei cilindri Mercedes-Benz eroganti una coppia elevata anche a bassi regimi.

La coppia massima di 2.200 newtonmetri (sviluppata dallo Xerion 4200), fino a quella di 2.600 newtonmetri dello Xerion 5000, sono infatti prontamente disponibili a 1.300 giri al minuto, cosicché la maggior parte del lavoro può essere svolta in modo efficiente e silenzioso ad un regime motore compreso tra i 1.150 e i 1.300 giri al minuto.

 

L’UPGRADE DEGLI XERION 4200, 4500 E 5000 MOTORIZZATI MERCEDES BENZ SEI CILINDRI STAGE V DA 462 A 530 CAVALLI DI POTENZA MASSIMA

Xerion Stage V Model Year 2023

Una generazione Stage V dello Xerion di recente profondamente di nuovo aggiornata da Claas puntando l’attenzione, in particolare, sul versante della trasmissione e del sistema idraulico.

Risale al 2003 l’ingresso sullo Xerion della tecnologia Eccom per la trasmissione CMatic a variazione continua e power-split, contraddistinta, oltre che da alta efficienza, da grande resistenza e affidabilità in ogni condizione operativa associate a lunga durata.


Leggi anche

Claas: un’edizione speciale limitata per i 25 anni dello Xerion


Da allora il potente e versatile trattore firmato Claas è divenuto anche sinonimo di elevata forza di trazione, disponibile all’occorrenza per operazioni pesanti preparatorie del terreno e per erpici a dischi con grandi larghezze di lavoro, garantendo, grazie alla bassa velocità di ingresso, l’operatività in numerosi campi di applicazione basata sul concetto di basso numero di giri e pertanto in modo particolarmente economico.

 

NUOVA TRASMISSIONE A VARIAZIONE CONTINUA ZF ECCOM 5.5

Adesso una delle principali innovazioni introdotte sugli Xerion di alta potenza Model Year 2023 è rappresentata dal passaggio dalle precedenti trasmissioni a variazione continua ZF Eccom 4.5 ed Eccom 5.0 alla nuova Eccom 5.5.

Come per le versioni precedenti, la nuova trasmissione è stata progettata con un sistema di controllo della velocità ed offre quattro cambi di gamma automatici in avanti, con l’area di trasmissione meccanica ulteriormente ottimizzata.

La velocità massima di avanzamento di 40 o 50 chilometri orari può essere raggiunta ad un regime di 1.246 o 1.558 giri al minuto ed in retromarcia è possibile raggiungere una velocità massima di 30 chilometri con tre gamme di guida automatiche.

Da segnalare poi il fatto che le trasmissioni dell’asse anteriore e di quello posteriore risultano rigidamente accoppiate tra loro, per cui non è necessario un differenziale longitudinale.

 

IDRAULICA DI LAVORO CON UNA PORTATA D’OLIO FINO A 422 LITRI AL MINUTO

Xerion Stage V Model Year 2023

Il passaggio alla nuova trasmissione Eccom 5.5 consente ai rinnovati Xerion Stage V di disporre di un’idraulica di lavoro ancora più potente per i sei possibili distributori posteriori a doppio effetto.

Grazie a un nuovo riduttore di trasferimento della pompa e alla pompa tandem opzionale, infatti, è possibile mettere al servizio delle utenze esterne una portata d’olio che raggiunge i 422 litri al minuto anche a bassi regimi, il che significa disponibilità di un volume d’olio sufficiente anche per le attrezzature con un fabbisogno d’olio particolarmente elevato, come le larghe seminatrici pneumatiche.

 

DISTRIBUTORI PRIORITARI CON PORTATA DI 140 LITRI AL MINUTO

Con l’impianto idraulico di lavoro load-sensing, opzionale o di serie, è possibile alimentare fino a due distributori con una portata massima di 140 litri al minuto.

Due distributori nell’equipaggiamento standard e tre distributori quando è presente la pompa tandem opzionale, inoltre, possono essere prioritari nel terminale Cebis, ad esempio per dare priorità all’olio per importanti utenze continuative, quali i soffiatori o i dispositivi di dosaggio di perforatrici e piantatrici pneumatiche.

 

IMPIANTO IDRAULICO SEPARATO DA 90 kW DI POTENZA CON 250 LITRI AL MINUTO A 260 BAR PER SOVRASTRUTTURE E ATTREZZATURE FRONTALI AD AZIONAMENTO IDRAULICO

Disponibile, poi, un impianto idraulico separato e ottimizzato da 90 chilowatt di potenza, con 250 litri al minuto a 260 bar dedicato alle sovrastrutture (come i serbatoi per liquame) e alle attrezzature montate frontalmente ad azionamento idraulico.

Con l’impianto idraulico di lavoro e l’impianto idraulico ad alte prestazioni opzionale, in definitiva, il nuovo Xerion. rileva il costruttore tedesco, offre la potenza idraulica fornita da un trattore più elevata del mercato.

 

MENU IDRALICO DEL CEBIS OTTIMIZZATO E SISTEMA FRENANTE IDRAULICO A DOPPIO CIRCUITO PER MERCATI SELEZIONATI

Xerion Stage V Model Year 2023

E, allo scopo di incrementare ulteriormente il comfort dell’operatore, il menu idraulico del terminale Cebis è stato sviluppato e ottimizzato, così da rendere chiaro a prima vista quale pompa di alimentazione rifornisce di olio i singoli distributori e quali sono le portate massime consentite dai circuiti di controllo.

Anche la gestione delle priorità dei distributori e la loro assegnazione ai tasti funzione del joystick CMotion può essere effettuata in modo rapido e intuitivo.

Per alcuni mercati selezionati Claas offre anche la possibilità di usufruire di un freno idraulico a doppio circuito in grado, già a partire dal 2023, di soddisfare i requisiti della Mother Regulation che si applicherà dal 2025 in materia  di sistemi frenanti idraulici.

 

ZAVORRAMENTO INTELLIGENTE E ATTACCO FLESSIBILE DELL’ATTREZZO

Altra novità prevista sugli Xerion ad alta potenza in versione 2023 è costituita da una nuova zavorra di base da 1.000 chilogrammi sul retro cabina (utilizzando il concetto di zavorra intelligente con piastre da 400 chilogrammi e peso anteriore zavorrabile, è possibile caricare fino a 7.000 chilogrammi di zavorra aggiuntiva). A seconda dell’applicazione, poi, lo Xerion può essere bilanciato in modo ottimale per ottenere una distribuzione del peso 50:50 sotto tensione.

Ulteriore novità: il nuovo telaio di attacco Scharmüller per il sollevatore posteriore (pensato appositamente per il Nord America, il Sud America e l’Australia) che consente il montaggio rapido e flessibile delle attrezzature Cat 3 e Cat 4/4N.

Da notare che sia la nuova zavorra base sia il telaio di montaggio Scharmüller possono essere utilizzati per i vecchi modelli Xerion prodotti fino al 2014 compreso.

 

 

 NUOVO CEMIS 1200 CON SAT 900 E NUOVO CLAAS GPS PILOT PER GLI XERION TRAC E TRAC VC

A partire dal 2023, inoltre, gli Xerion cingolati Trac e Trac VC saranno equipaggiati con il nuovo terminale Cemis 1200 dotato di ricevitore SAT 900 e GPS Pilot di ultima generazione per la guida automatica, la gestione della flotta, il controllo delle applicazioni e la documentazione.

Tra le prerogative del Cemis 1200, uno schermo da 12 pollici, una visualizzazione 2D o 3D con schermo diviso in due, la gestione online delle attività nonché la documentazione con esportazione dei dati (ad esempio tramite Telematica o chiavetta USB).

 

GUIDA SATELLITARE, DOCUMENTAZIONE E APPLICAZIONI INTELLIGENTI

Per quanto riguarda la guida automatica, il SAT 900 consente di utilizzare tutti i segnali di correzione (SATCOR by Trimble RTX in tutto il mondo; EGNOS per l’Europa; RTK NET e RTK ready, SBAS per l’America e il Giappone) e permette di utilizzare GPS, GLONASS, Galileo e BEIDOU. Una licenza di 5 anni per il segnale di correzione SATCOR 15 di Trimble RTX con una precisione di +/- 15 centimetri è inclusa in standard.

Per lavori più precisi, in alternativa ai segnali di correzione RTK, è disponibile il SATCOR 3 di Trimble RTX con una precisione di +/- 3 centimetri. In Nord America e in Europa, inoltre, è disponibile il SATCOR 3 FAST by Trimble RTX, che ha un tempo di inizializzazione inferiore a due minuti con la stessa precisione.

La documentazione avviene tramite il trasferimento di file online attraverso il portale Claas Telematics o le interfacce dirette con i partner 365FarmNet OMNIA, Dacom e xFarm.

A richiesta sono poi disponibili ulteriori funzionalità opzionali, tra le quali la funzione TC-SC per il controllo delle sezioni con accessori ISOBUS compatibili, TC-GEO per la raccolta, la trasmissione e la mappatura dei dati e Variable Rate Application (VRA) per il controllo del rateo di applicazione basato su GPS durante la semina, la concimazione o la protezione delle colture.

 

 
© riproduzione riservata

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter