Claas: nuove mietitrebbie Trion, classe media, versatilità massima


Mettendo a frutto il proprio solido e vincente know-how nel settore delle grandi macchine da raccolta, Claas si è dedicata negli ultimi due anni a quello che a tutti gli effetti è risultato un totale processo di  aggiornamento delle sue principali gamme di mietitrebbie.

 

VENTI NUOVI MODELLI DI MACCHINE PER LA RACCOLTA GIÀ DISPONIBILI IN EUROPA 

Ne fa fede, da ultimo, la nuovissima generazione delle mietitrebbie Trion, ben venti nuovi modelli che formano una ultramoderna linea in grado di rappresentare una nuova pietra miliare nell’offerta del costruttore tedesco relativa a questa categoria di macchine.

Il tutto grazie alla proposta di standard qualitativi sempre più elevati nell’ambito della loro classe di appartenenza, quella di media potenza, derivati da un programma di rinnovamento iniziato con una serie di colloqui conoscitivi e approfonditi con i clienti e poi gradualmente sviluppato assieme agli agricoltori, ai terzisti e ai concessionari, nelle regioni agricole più importanti a livello mondiale, per essere infine perfezionato grazie alla competenza degli ingegneri Claas del reparto ricerca e sviluppo.

È stata la conferenza stampa del 5 agosto scorso trasmessa in streaming via internet a fare da cornice al lancio della nuova gamma di mietitrebbie Trion, già disponibile in Europa per la raccolta 2022 e dal 2023 in poi anche in Nord America e Russia.

 

“FITS YOUR FARM”, SU MISURA DELLE SPECIFICHE ESIGENZE DEL CLIENTE

E, nella consapevolezza che ogni campo è diverso e con caratteristiche uniche ­– e richiede quindi una macchina capace di abbinare in modo totalmente nuovo prestazioni ed efficienza, riuscendo ad adattarsi ad ogni terreno rendendo possibile in modo semplice e veloce il passaggio da un tipo di coltura all’altro – il lancio si è svolto all’insegna del mottoFits your farm”, emblematico della rimarchevole versatilità della nuova Trion tra le mietitrebbie di media gamma sia in termini di versioni sia in quelli di attrezzature.

Contraddistinte da elevata capacità produttiva, da spiccata precisione operativa e affidabilità, le nuove mietitrebbie medie di casa Claas trovano infatti il loro grande punto di forza nell’ampia configurabilità, in base alla tipologia di prodotto da raccogliere, con molteplici dotazioni e gran numero di specifici accessori disponibili. In più, una vasta offerta di gommature, le versioni cingolate e quelle con compensazione delle pendenze, nonché numerose possibilità di scelta di piattaforme di taglio.

Risultato: la nuova Trion incarna davvero la giusta macchina per ogni azienda agricola, si adatta ad ogni mercato su scala globale e a realtà agricole medio-grandi di diverse dimensioni, in pianura o in collina, investite a vari tipi di colture, dal grano alla soia, dal mais alla colza al riso, riuscendo comunque a garantire una raccolta estremamente efficiente, una elevata manovrabilità e un ottimale comfort di guida.

 

TRE SERIE, CON 5-6 SCUOTIPAGLIA O IBRIDE, AVENTI CANALI ALIMENTATORI CON DUE LARGHEZZE DIVERSE

L’ampia e diversificata offerta si articola nella serie Trion 500 (520 e 530) a cinque scuotipaglia con larghezza canale alimentatore di 1.420 millimetri e nei tre modelli Trion 600 (640, 650 e 660) con larghezza canale di 1.700 millimetri, tutti con sistema trebbiante APS Walker, in grado di erogare potenze massime che vanno dai 258 cavalli del modello 520 fino ai 408 cavalli messi a disposizione dalla Trion 660.

Ad affiancarli i tre modelli delle Trion ibride (720, 730 e 750), che offrono potenze massime pari rispettivamente a 367, 408 e 435 cavalli, con larghezza canale alimentatore di 1.420 millimetri, dotati di sistema trebbiante APS Hybrid e di rotore Roto Plus singolo (sulle Trion 720 e 730) o, assoluta novità, doppio, sulla Trion 750.

 

SEI MODELLI CON CINGOLATURA TERRA TRAC E SEI MACCHINE IN VERSIONE MONTANA, CON COMPENSAZIONE DELLE PENDENZE LATERALI

Due, in ogni caso, le configurazioni (Low Spec e High-Tech) offerte su questa gamma di mietitrebbie che annovera anche sei modelli in versione con cingolatura Terra Trac (in tre larghezze da 635, 735 e 890 millimetri) ed altrettanti in versione Montana con livellamento automatico delle pendenze longitudinali fino al 6 per cento e laterali fino al 18 per cento.

Macchine, le Terra Trac e le Montana, equipaggiate di trazione integrale Power trac e di bloccaggio del differenziale per le ruote anteriori ad azionamento elettrico (opzionale).

 

MOTORI A SEI CILINDRI CUMMINS DI NUOVA GENERAZIONE CONFORMI ALLO STAGE V, CON DYNAMIC POWER

Ad elargire la potenza delle Trion sono i motori a sei cilindri Cummins di nuova generazione: la serie 500 e il modello 640 montano unità Cummins B6,7 da 6,7 litri conformi agli standard di emissionamento Stage V.

A muovere le Trion 650 e 660 e le Trion ibride 720, 730 e 750 provvedono invece i Cummins L9 Stage V da 8.9 litri di cilindrata. Tutti i propulsori sono dotati di componenti Common Rail e lavorano a regimi nominali ridotti di 1.900 giri al minuto. Regime che, durante il trasporto, si riduce ancora a 1.650 giri al minuto, garantendo silenziosità e risparmio di carburante.

Da segnalare inoltre, ora disponibile anche sulle mietitrebbie Trion, il sistema Dynamic Power, deputato a regolare la potenza del motore in modo automatico, flessibile e intelligente, in base alle condizioni operative. Nell’utilizzo senza trinciapaglia, ad esempio, quando non è necessaria tutta la potenza del motore, il Dynamic Power riduce la potenza erogata e, di conseguenza, il consumo di carburante (con un risparmio, precisa il costruttore tedesco, quantificabile nell’ordine del 10 per cento).

La capacità del serbatoio del carburante ammonta, sulle Trion 500 e 600, rispettivamente a 600 e 800 litri, mentre sui modelli ibridi della serie 700 varia, a scelta, fra 800 e 1.000 litri (si possono aggiungere da 80 a 100 litri di AdBlue per la pulizia dei gas di scarico).

 

FINO A 12.000 LITRI DI CAPACITÀ DEL SERBATOIO PER LA GRANELLA, CON VELOCITÀ DI SCARICO FINO A 130 LITRI AL SECONDO

In linea con le elevate capacità produttive di queste mietitrebbie, poi, i volumi dei serbatoi per la granella sono pari, in base a modello e versione, a 8.000, 9.000, 10.500, 11.000 oppure a 12.000 litri, con velocità di scarico varianti da 90 a 130 litri al secondo, il che consente un rapido svuotamento della tramoggia ed un funzionamento prolungato.

Maggiorato fino a 105 gradi, inoltre, l’angolo di brandeggio per il tubo di scarico del serbatoio del cereale permette una visuale ottimale del processo di scarico dalla cabina, ed in opzione è disponibile anche la videocamera Profi Cam, che  offre una vista diretta e grandangolare sul rimorchio, facilitando lo scarico della granella.

Ad equipaggiare tutti i modelli Trion è l’efficiente, affidabile e robusta trasmissione idrostatica a due marce, comodamente inseribile tramite la leva d’innesto manuale o elettricamente premendo i tasti sul bracciolo, che consente alle macchine di raggiungere velocità di 30 chilometri orari.

 

SISTEMI TREBBIANTI APS WALKER E APS HYBRID, GLI STESSI PRESENTI SULLE LEXION, E PRE-SEPARAZIONE DI SERIE

APS Walker System

Dietro le eccellenti prestazioni garantite dalle nuove Trion in ogni condizione di raccolta troviamo i collaudati sistemi trebbianti APS Walker e APS Hybrid – già presenti sulle mietitrebbie Lexion, le fuoriclasse di casa Claas –  rispettivamente per le serie 500 e 600 a scuotipaglia e per le Trion 700 ibride, in grado di assicurare performance di trebbiatura e separazione della granella nettamente superiori.

APS Hybrid System

Tutti i modelli annoverano di serie la pre-separazione. Il sistema APS, dotato di cilindro di accelerazione (dal diametro di 450 millimetri) e di grande battitore di trebbiatura (diametro: 600 millimetri), determina come detto un flusso omogeneo di alimentazione ed una elevata capacità trebbiante.

 

PENSATA PER ADATTARSI AD ESIGENZE PRODUTTIVE SEMPRE PIÙ CRESCENTI, A FRONTE DI RIDOTTI CONSUMI DI CARBURANTE

Progettati per la raccolta di diversi tipi di prodotto, i tre segmenti della griglia di pre-separazione APS Multicrop, in caso di necessità, possono essere rapidamente sostituiti dal fronte della macchina. Riprogettato anche il controbattitore principale, che può ora essere provvisto di diverse tipologie di griglie.

E, sul fronte versatilità, un pronto adattamento di queste mietitrebbie ad un’ampia gamma di colture e di condizioni di lavoro è consentito dalla regolazione idraulica e in parallelo, direttamente dal terminale Cebis, di tutte le griglie dei battitori, che possono anche essere semplicemente e velocemente sostituite favorendo una rapida conversione da una coltura all’altra (alla quale contribuiscono anche le regolazioni semplificate dei giri del battitore e della posizione del controbattitore).

Sulle mietitrebbie convenzionali Trion 500 e 600 munite di APS Walker la separazione avviene sugli scuotipaglia – la superficie di separazione totale è pari a 6,25 metri quadri per le macchine a cinque scuotipaglia e a 7,48 metri quadri per quelle a sei scuotipaglia – ed è agevolata dal cilindro separatore Multifinger Separation System (MSS), deputato ad arieggiare la paglia in modo omogeneo, soprattutto in caso di paglia molto umida o con infestanti, favorendo la caduta della granella.

Abbinato alla tecnologia di separazione secondaria assiale  Roto Plus, il sistema trebbiante APS Hybrid consente dal canto suo, sottolineano in casa Claas, di aumentare la produttività dei tre modelli di Trion ibride in misura del 10 per cento, risparmiando carburante e migliorando la qualità della paglia. Anche questo sistema lavora per la trebbiatura con un acceleratore, un battitore e un lanciatore, ma differisce nel sistema di separazione secondaria.

APS Hybrid System con rotore singolo

Sulle Trion 720 e 730, come visto, un rotore di separazione da 57 centimetri di diametro per 4,2 metri di lunghezza si occupa della granella residua, mentre l’ammiraglia Trion 750 è dotata di due rotori dal diametro di 44,5 centimetri.

Su tutte le Trion con APS Hybrid e Roto Plus, poi, è possibile variare in continuo, direttamente dalla cabina, il numero di giri dei rotori, indipendentemente dal numero di giri dell’APS. E la regolazione manuale o idraulica delle alette accecatrici dei rotori rende possibile la chiusura fino a quattro segmenti del rotore, riducendo, in caso di paglia secca, il sovraccarico dei crivelli.

 

PULIZIA INTENSIVA JET STREAM CON LIVELLAMENTO IN PENDENZA 3D/4D

Sul versante del sistema di pulizia, tutti i modelli Trion adottano, per la prima volta su mietitrebbie di gamma media, la tecnologia Jet Stream, con ventilatori a turbina, variatore idraulico dei ventilatori e pre pulizia a caduta con doppio flusso di aria compressa.

Grazie alla pulizia 3D con attivazione trasversale, è garantita la totale potenza di pulitura fino al 20 percento di inclinazione laterale (per la Trion 700 è disponibile in opzione anche la pulizia opzionale 4D per mantenere un’efficienza costante anche in pendenza).

 

ECCELLENTE GESTIONE DELLA PAGLIA

Alla gestione dei residui sul campo provvedono i trinciapaglia in versione Standard, con dotazione di 52 o 64 coltelli, o Special Cut, con 72 o 88 coltelli (a seconda della larghezza del corpo macchina).

La larghezza di spargimento dei residui e la loro direzione sono regolabili manualmente o elettricamente da terminale Cebis. I distributori, standard o radiali per ampie larghezze, spargono paglia e pula efficientemente e uniformemente sull’intera larghezza di lavoro e possono essere dotati di regolazione della direzione di lancio.

 

AMPIA SCELTA DI PIATTAFORME DI TAGLIO

Ulteriore punto di forza in favore della flessibilità di impiego delle nuove mietitrebbie Trion, poi, è rappresentato dalla possibilità di combinazione con un vasto assortimento di piattaforme di taglio Claas.

Assortimento che, oltre alla barra fissa Cerio, include le piattaforme  pieghevoli Vario e Convio e, in particolare per la raccolta di colture basse, la serie Maxiflex dotata di coclea e la Convio Flex a tappeti.  Completano la gamma delle barre di taglio gli spannocchiatori Corio e Corio Conspeed per la raccolta del mais, come pure la piattaforma Sunspeed per la raccolta del girasole.

 

Grazie al riconoscimento automatico della barra di taglio, la Trion intuisce da subito quale barra installare e adatta le regolazioni di conseguenza e in modo automatico.

 

PIÙ EFFICIENZA E COMFORT OPERATIVO CON I SISTEMI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA E DI REGOLAZIONE AUTOMATICA

In grande evidenza sulle nuove Trion, proprio come sulle sorelle maggiori Lexion, anche i sistemi pensati dal gruppo di Harsewinkel per ottimizzare l’efficienza e il comfort operativo della mietitrebbia.

Si parla dei sistemi di assistenza alla guida come Cemos Dialog e dell’esclusivo sistema di assistenza all’operatore Cemos Automatic – gestibile in cabina, al pari di tutte le altre funzioni della mietitrebbia, tramite il terminale Cebis – che provvede a regolare in continuo e in modo completamente automatico, ottimizzandole, la separazione della granella residua, la pulizia e le varie impostazioni della macchina, adeguandole costantemente alle condizioni della raccolta, per una produttività e una qualità di trebbiatura ai massimi livelli.

Da segnalare dunque, tra le funzioni di assistenza “intelligenti”, Auto Crop Flow, che riconosce i picchi di carico, nella trebbiatura e nella separazione, oltre che quelli del motore, limitando, in caso di necessità, l’ingresso del prodotto nel sistema trebbiante, e Auto Slope, che regola costantemente la velocità del ventilatore in base all’inclinazione longitudinale della macchina, mentre grazie a Cemos Auto Cleaning il numero di giri dei ventilatori e l’apertura dei crivelli superiori e inferiori si adattano automaticamente alle condizioni di raccolta.

Cruise Pilot, dal canto suo, esegue la regolazione automatica della velocitò di trebbiatura in tre modi selezionabili alternativamente l’uno all’altro e la funzione Cemos Auto Separation, presente sulla Trion con Aps Hybrid, adatta il numero di giri dei rotori e la posizione dei flap del rotore alle variazioni delle condizioni di raccolta.

 

IN CABINA MAGGIORE SPAZIO E VISIBILITÀ  E UN LUMINOSO TERMINALE CEBIS CHE FORNISCE TUTTE LE INFORMAZIONI

Venendo all’aspetto del comfort, ennesimo plus della gamma Trion è rappresentato dalla nuova cabina premium, che offre maggiore spazio, un impianto di ventilazione rinnovato e una ottimale visibilità grazie al grande parabrezza, ai vetri laterali e ai montanti oggi più sottili. Previsto poi in opzione, per la massima comodità del conducente, un sedile in pelle girevole di 30 gradi su entrambi i lati con poggiapiedi.

Il terminale Cebis da 12 pollici con display HD assicura ottima leggibilità in ogni condizione di luce e offre tre visualizzazioni diverse, regolabili individualmente. Le funzioni sono gestibili via touch e manopola/pulsante e, in aggiunta, tutte quelle del sistema di trebbiatura e di pulizia sono regolabili direttamente, agendo sui tasti posti sulla consolle del bracciolo. Grazie alla leva CMotion disponibile al posto della leva d’avanzamento standard, inoltre, il guidatore dispone sempre delle funzioni più importanti per una rapida reazione, con possibilità di memorizzarne fino a sette.

 

QUATTRO SISTEMI DI GUIDA E IL NUOVO CEMIS 1200

 

In ambito di sterzatura automatica è possibile scegliere tra quattro sistemi, a partire dal Laser pilot, che si orienta basandosi sul margine sinistro del campo ancora da trebbiare, e dal Field scanner – tecnologia proveniente dal settore automobilistico – che, integrato sul tetto della cabina, guida la Trion sfruttando il rilevamento ottico dei bordi del campo (sinistra e destra) e lungo le passate. Il terzo sistema, l’Auto pilot, viene utilizzato per la guida tra le file nella raccolta del mais con le piattaforme di taglio Corio e Corio Conspeed. Disponibile, infine, il sistema GPS pilot con navigazione satellitare.

E in quest’ultimo caso, in particolare, entra in gioco una assoluta novità presente nella cabina che equipaggia le nuove mietitrebbie Trion di Claas, vale a dire il nuovo terminale con schermo da 12 pollici Cemis 1200 (nella foto sopra), che  (installato in alto in sospensione dal tetto) si affianca al Cebis per supportare nella guida satellitare e per eseguire tutte le applicazioni di precision farming di uso comune.

Il nuovo Cemis 1200 offre una visualizzazione 2D e 3D, Task management online e possibilità di documentazione con esportazione dati in excel via Telematics o con chiavetta USB, mappatura delle rese e visualizzazione delle stesse in tempo reale.

 

Le specifiche tecniche

TRION 500 520
530 530 MONTANA
530
TERRA TRAC
PRE SEPARAZIONE E SISTEMA TREBBIANTE
APS WALKER
APS WALKER APS WALKER APS WALKER
LARGHEZZA CANALE (mm)
1.420 1.420 1.420 1.420
ACCELERATORE (mm)
450 450 450 450
DIAMETRO DEL BATTITORE (mm) 600 600 600 600
SEPARAZIONE PRINCIPALE
5 scuotipaglia
5 scuotipaglia 5 scuotipaglia 5 scuotipaglia
MOTORE
Cummins B6.7
Cummins B6.7  Cummins B6.7 Cummins B6.7 
POTENZA MASSIMA DEL MOTORE (ECE R120) kW/CV
190/258
226/306
226/306   226/306  
SERBATOIO CEREALE (litri)
8.000
9.000/10.500 opz. 9.000/10.500 opz. 9.000/10.500 opz.

 

TRION 600 640
650 650
MONTANA
650
TERRA TRAC
660
660 MONTANA
660
TERRA TRAC
PRE SEPARAZIONE E SISTEMA TREBBIANTE
APS WALKER APS WALKER APS WALKER APS WALKER APS WALKER  APS WALKER  APS WALKER 
LARGHEZZA CANALE (mm)
1.700 1.700 1.700 1.700 1.700  1.700  1.700 
ACCELERATORE (mm)
450 450 450 450 450  450  450 
BATTITORE (mm) 600 600 600 600 600  600 600 
SEPARAZIONE PRINCIPALE
6scuotipaglia 6scuotipaglia 6scuotipaglia 6scuotipaglia 6scuotipaglia 6scuotipaglia 6scuotipaglia
MOTORE
Cummins B6.7
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9 
Cummins
L9 
Cummins
L9 
POTENZA MASSIMA DEL MOTORE (ECE R120) kW/CV
225/306
260/354
260/354 260/354 300/408
300/408   300/408  
SERBATOIO CEREALE (litri)
9.000
10.500
10.500 10.500 10.500   11.000
10.500  

 

TRION 700 720
720 MONTANA
720
TERRA
TRAC
730
730
MONTANA
730
TERRA
TRAC
750
750
MONTANA 
750
TERRA
TRAC
PRE SEPARAZIONE E SISTEMA TREBBIANTE
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
APS
HYBRID
LARGHEZZA CANALE (mm)
1.420 1.420 1.420 1.420 1.420 1.420 1.420 1.420  1.420 
ACCELERATORE (mm)
450 450 450 450 450 450 450 450
450
BATTITORE (mm) 600 600 600 600 600 600 600 600
600
SEPARAZIONE PRINCIPALE
ROTOPLUS Monorotore ROTOPLUS Doppio rotore
MOTORE
Cummins B6.7
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9
Cummins
L9  
Cummins
L9  
POTENZA MASSIMA DEL MOTORE (ECE R120) kW/CV
270/367
270/367 270/367 300/408 300/408
300/408 320/435 320/435  320/435 
SERBATOIO CEREALE (litri)
10.500
10.500
10.500/12.000 opz 11.000/12.000 opz 11.000 11.000/12.000
opz
12.000 11.000
12.000

 

© Barbara Mengozzi

 

scarica pdf ↓

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
trattori breaking news