Fendt: dopo un 2022 da record si prepara a crescere ancora

Macchine , Trattori 25/05/2023 -
Fendt: dopo un 2022 da record si prepara a crescere ancora

Un 2022 di successi per Fendt: con il superamento della barriera dei 20.000 trattori prodotti e  investimenti per l’ammontare complessivo di 345 milioni di euro – inclusi quelli dei primi mesi dell’anno corrente –, la Casa di Marktoberdorf festeggia importanti traguardi e si appresta a crescere ancora con una visione a lungo termine sulla sua full-line.

 

L’ITALIA SI CONFERMA UN MERCATO DI GRANDE RILEVANZA PER IL BRAND TEDESCO, FORTE DI QUOTE DI MERCATO DEL 7,6% PER I TRATTORI E DEL 10,3% PER LE MIETITREBBIE

Fendt 700 Vario Gen7

Nonostante la grave crisi dei materiali e dei chip conseguente alla guerra in Ucraina, il 2022 per Fendt è un anno da incorniciare grazie ai 20.022 trattori usciti dalle linee: una sfida che il brand tedesco si era posto per il 2020, ma che a causa della pandemia non era stato possibile superare. Per quanto riguarda il mercato italiano, la situazione è positiva, nonostante la flessione delle vendite  rispetto al 2021, conseguenza di una progressiva saturazione del mercato dovuta agli incentivi del periodo Covid che avevano lanciato a vette elevate le vendite di macchine agricole.

Nel 2022 Fendt ha consolidato la sua posizione conquistando il 7,6% del mercato nazionale dei trattori, confermando la crescita degli ultimi anni. Bene anche le mietitrebbie, che raggiungono il 10,3% come quota di mercato, rispecchiando il trend di crescita dei trattori. L’Italia, infatti, è uno dei mercati strategici delle mietitrebbie del brand facente capo ad AGCO, grazie alla linea di autolivellanti per i territori collinari e, soprattutto, per i modelli Ideal che rappresentano l’avanguardia tipica del DNA Fendt.

 

INVESTIMENTI PER IL FUTURO PER L’AMMONTARE DI 345 MILIONI DI EURO

Da sinistra nella foto: Silvia Uderzo (Advertising & Sales Promotion Specialist Fendt Italia), Christoph Gröblinghoff (Vicepresidente e responsabile del marchio Fendt EME), Fabio Garavelli (Sales Manager Fendt Sud Europa), Michele Masotti (Business Manager Fendt Italia) e Luca Simoni (Retail Market Manager Fendt Sud Europa).

In occasione della Fendt Press Breakfast, tenutasi all’Hotel Veronesi La Torre di Dossobuono (VR) lo scorso 23 maggio, la Casa tedesca ha riunito un ristretto gruppo di rappresentanti della stampa di settore per fare il punto della situazione sull’anno passato e sugli obiettivi futuri, concentrandosi sugli investimenti messi in atto e sulle linee di prodotto su cui si sta focalizzando.

Christoph Gröblinghoff, vicepresidente e responsabile del marchio Fendt EME, si è detto orgoglioso dello sforzo attuato da AGCO per continuare a mantenere alta l’asticella di qualità e tecnologia, investendo in tutte le linee produttive di Fendt sia in Germania sia in Italia, per un totale di 345 milioni di euro investiti da gennaio 2022 sino ad aprile 2023. I siti produttivi Fendt in Europa sono cinque, di cui quattro situati in Germania e uno in Italia, a Breganze: qui, infatti, vengono fabbricate le mietitrebbie del gruppo AGCO e sono stati investiti 20,1 milioni di euro. Il sito di Breganze, rinnovato da AGCO con i più altri criteri di qualità e produttività, dà lavoro a 800 persone ed è il quartiere generale della direzione italiana di Fendt, dimostrandosi un punto strategico fondamentale per la costruzione di mietitrebbie per il mercato europeo e nord-americano.

 

LE TRASMISSIONI, FIORE ALL’OCCHIELLO DEL BRAND, MANTENGONO UN RUOLO CHIAVE

La fetta più importante di investimenti è stata destinata alle trasmissioni, con la significativa cifra di 151 milioni di euro: la trasmissione a variazione continua Vario è da sempre il fiore all’occhiello e il tratto distintivo di Fendt, caratteristica che lo rende leader di tecnologia e avanguardia nel suo settore. Per mantenere ben saldo questo status è necessario continuare a evolversi, spingendo sempre oltre l’asticella e perfezionando continuamente la tecnologia CVT che ha reso Fendt celebre nel mondo.

Le trasmissioni vengono costruite a Marktoberdorf, quartiere generale Fendt in Baviera, dove vengono costruiti anche i trattori: proprio a questi sono stati destinati fondi per 39 milioni di euro, investendo nel rinnovamento di alcune linee di prodotto e nello sviluppo di nuovi progetti.

I restanti investimenti riguardano la produzione di cabine a Asbach-Bäumenheim per 49 milioni di euro, di presse per balle e carri foraggeri a Wolfenbüttel per 18 milioni di euro, di trince e irroratrici semoventi a Hohenmölsen per 56 milioni di euro e, infine, di attrezzature per la fienagione a Feucht per 11,5 milioni di euro.

 

LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON L’IDROGENO 

Le novità più eclatanti riguardano le motorizzazioni del futuro, con un focus particolare dedicato all’idrogeno e all’elettrico. Proprio nel febbraio di quest’anno, infatti, è stato presentato il primo prototipo del Fendt Hydrogen (nella foto sopra), alimentato a idrogeno attraverso cinque serbatoi in grado di accogliere ciascuno 4,2 chilogrammi di idrogeno. Il trattore è mosso da un motore elettrico da 100 kilowatt, grazie ad una batteria con una capacità di 25 kilowattora. A dimostrazione di quanto Fendt creda in questo progetto, nel mese di maggio sono stati consegnati i primi prototipi ad aziende agricole tedesche per effettuare i test in campo, in modo da sviluppare questa tecnologia nel migliore dei modi.


Leggi anche >>> Fendt: debutta il prototipo di trattore a idrogeno


 

ATTESO PER IL 2024 IL LANCIO DEL NUOVO TRATTORE FULL-ELECTRIC

Fendt e-100

Non solo idrogeno: Fendt sta lavorando anche ad un trattore elettrico che verrà presentato nel 2024. Con ogni probabilità si tratterà dell’e-100, trattore di cui già da qualche tempo si parla, che dovrebbe essere il primo trattore full-electric di Fendt con una potenza di 77 cavalli e un’autonomia superiore alle cinque ore.

Nonostante questi importanti progetti, Fendt esclude un futuro elettrico su tutta la gamma, almeno nel medio-lungo periodo: le batterie non offrono ancora abbastanza autonomia e le loro masse elevate rischiano di essere contro-producenti sui trattori di alta e altissima potenza. È quindi verosimile aspettarsi nei prossimi anni delle proposte elettriche sino alla media o medio-alta potenza, lasciando al diesel l’alimentazione dei trattori più strutturati.

Un’altra soluzione interessante potrebbe essere rappresentata dai bio-carburanti o dai carburanti sintetici, anche se ci sono ancora troppe incognite per potersi esporre con certezza: il grado di efficienza del diesel non è facile da raggiungere e i costi di queste soluzioni rappresentano un importante fattore che ancora non si conosce con precisione. Solo il futuro ci darà risposte sulle soluzioni migliori e sicuramente Fendt sarà tra i primi a percorrerle.

 

FENDT 700 VARIO GEN7: PLURIPREMIATO E SUPER APPREZZATO DALLA CLIENTELA

Fendt 700 Vario Gen7

Presentata nell’agosto 2022, la settima generazione dei 700 Vario ha subito conquistato i cuori di tutti, agricoltori ed esperti, aggiudicandosi 4 importanti premi a livello internazionale: il Fendt 728 Vario è stato insignito in Italia del premio Tractor of the Year 2023 e in Ungheria dell’Innovation Award, mentre l’intera linea 700 Vario Gen7 ha vinto in Francia il premio Farm Machine e in America il Premio AE50 USA. Le consegne di queste trattrici sono già state avviate, con un riscontro assolutamente positivo da parte delle aziende che l’hanno potuto testare in campo.


Leggi anche >>> Fendt: la nuova era dei 700 Vario di settima generazione


 

TANTI EVENTI IN ITALIA PER TOCCARE CON MANO I PRODOTTI FENDT

Fendt crede che il miglior modo per far conoscere la qualità dei propri prodotti sia attraverso il contatto diretto con gli operatori del settore, motivo per cui ha organizzato un fitto calendario di eventi in cui sarà possibile vedere in campo la full-line tedesca.

Il primo evento a cui parteciperà sarà Enovitis in Campo, che si terrà a Polpenazze del Garda (BS) il 7 e 8 giugno, nel quale sarà presente con i suoi trattori specializzati serie 200 V/F/P Vario. Altro evento ufficiale nel calendario di Fendt sarà Agrilevante, che si terrà a Bari dal 5 all’8 ottobre e nel quale saranno presenti vari modelli del brand.

Inoltre, il Costruttore di Marktoberdorf sta organizzando un Roadshow Pull-In-Turn, una serie di eventi in campo in varie zone d’Italia che si terranno tra luglio e settembre, nel corso del quale sarà possibile vedere all’opera nei campi l’intera gamma Fendt per testare le tecnologie di ultima generazione.

 

SUL PALCO DI AGRITECHNICA 2023 CON IMPORTANTI NOVITÀ

Fendt Katana 650

Agritechnica 2023, la più grande fiera europea della meccanizzazione agricola, sarà il palcoscenico per il lancio di importanti novità. La kermesse di Hannover, infatti, vedrà il debutto di nuovi prodotti che riguarderanno vari ambiti della full line offerta da Fendt. Sicuramente, una delle novità sarà rappresentata dalla nuova generazione di trince semoventi Katana, pronte a tornare in grande stile con contenuti tecnologici di alto livello.

 

© Francesco Ponti

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter