Maschio Gaspardo: lo stabilimento in Romania compie 20 anni

News 03/03/2023 -
Maschio Gaspardo: lo stabilimento in Romania compie 20 anni

Maschio Gaspardo  ha scelto la Romania 20 anni fa per realizzarvi uno stabilimento dedicato principalmente alla produzione di macchine per la lavorazione del terreno e la fienagione, trattandosi di un paese a forte vocazione agricola, con una superficie utile coltivata di circa 15 milioni di ettari, in posizione cruciale rispetto sia all’area dei Balcani sia all’Est Europa. Con lungimiranza, il fondatore dell’azienda, Egidio Maschio, decise allora di posizionare la nuova fabbrica nella contea di Arad, in prossimità dell’autostrada che collega la Romania al resto dell’Europa e in un’area strategica dal punto di vista logistico ricadente in un importante distretto industriale, forte di una tradizione nella carpenteria leggera e pesante.

 

VENTISEIMILA METRI QUADRATI DI SUPERFICIE COPERTA, 500 DIPENDENTI E UN FATTURATO 2022 DI OLTRE MILIONI DI EURO

Maschio Gaspardo Romania

Maschio Gaspardo Romania è stata costituita a gennaio 2003 con sede a Chișineu-Criș (Arad) da green field, realizzando lo stabilimento da zero. In vent’anni l’azienda ha avuto un percorso di forte sviluppo dal punto di vista organizzativo, produttivo e commerciale, e Maschio Gaspardo è diventata il primo costruttore agricolo della Romania. Oggi lo stabilimento produttivo, che si sviluppa su una superficie coperta di 26.000 mq, ha un organico di 500 dipendenti e nel 2022 ha realizzato un fatturato complessivo di oltre 80 milioni di euro, in crescita del 35 per cento rispetto all’anno precedente.

 

IL SUPPORTO FINANZIARIO ITALIANO E ROMENO

All’epoca Maschio Gaspardo Romania fu fondata grazie anche all’intervento di Finest SpA, società finanziaria per l’internazionalizzazione delle imprese del Nordest italiano, partecipata da Friulia SpA, finanziaria della Regione Friuli Venezia Giulia, dalla Regione Veneto, sia direttamente sia tramite la sua finanziaria Veneto Sviluppo, e dalla Provincia di Trento, oltre che da Simest SpA e da istituti di credito del territorio.

Finest ne supportò la fase di avviamento partecipando come socio di minoranza al capitale sociale della realtà romena, e ha continuato ad accompagnare la crescita della società negli anni con successivi interventi, fino all’ultimo finalizzato nel 2021, con un ulteriore aumento del capitale sociale e un finanziamento a cinque anni, che ha permesso un importante ampliamento dell’area coperta pari a 5.700 mq e un aumento della capacità produttiva del 20 per cento.

In questo percorso di crescita, per quanto riguarda il supporto finanziario, un ruolo strategico è stato ricoperto da Exim Bank, banca partecipata dallo Stato rumeno, che ha messo a disposizione le risorse necessarie per finanziare la crescita e gli investimenti per raggiungere un risultato così importante.

 

LA TRASFORMAZIONE DEL TESSUTO PRODUTTIVO DOPO LA CADUTA DEL COMUNISMO

In seguito alla caduta del comunismo, la Romania ha vissuto una fase di grande trasformazione e accelerazione. Grazie ad acquisizioni e aggregazioni, le aziende agricole del Paese hanno raggiunto dimensioni medie tali da consentire investimenti in attrezzature agricole ad elevato contenuto tecnologico, con gli standard più alti disponibili sul mercato in linea con la filosofia dell’agricoltura di precisione e l’agricoltura 4.0.

 

UN ALTO LIVELLO DI AUTOMAZIONE

L’avviamento dello stabilimento e lo sviluppo della rete commerciale sono stati seguiti sin dall’inizio da Mirco Maschio (nella foto sopra) come amministratore di Maschio Gaspardo Romania, affiancato da un team di manager italiani. Le attività svolte oggi all’interno dello stabilimento vanno dalla progettazione delle macchine, taglio laser e piegatura della lamiera, saldatura, lavorazioni meccaniche, verniciatura e montaggio fino alla commercializzazione e post vendita. Si tratta di una società molto integrata dal punto di vista produttivo, con un alto livello di automazione attraverso l’utilizzo di robot di saldatura e manipolatori e di macchine ad elevato contenuto tecnologico.

Uno degli investimenti più importanti è stato quello dell’impianto di verniciatura con tecnologia a polvere, che permette di garantire massimi standard qualitativi nella finitura dei prodotti.

 

LA PRODUZIONE 2022 SI È ATTESTATA SULLE 5.500 ATTREZZATUREMaschio Gaspardo Romania

La produzione, che all’inizio si è orientata su macchine passive per la coltivazione del terreno come dissodatori per la lavorazione di profondità, dischiere e coltivatori per le lavorazioni superficiali, a cui si sono aggiunti aratri e macchine per il taglio e la gestione della fienagione. Nel 2022 la produzione totale si è attestata sulle 5.500 attrezzature.

Lo stabilimento ha raggiunto un tale livello di specializzazione da diventare fornitore ufficiale di attrezzature in OEM (Original Equipment Manufacturer) di alcuni fra i più prestigiosi marchi al mondo specializzati nella produzione di trattori.


Leggi anche >>>

Maschio Gaspardo: fienagione protagonista in Romania


L’EVENTO DI CELEBRAZIONE ALLA PRESENZA DI TUTTI I DIPENDENTI E DELLE AUTORITÀ RUMENE E ITALIANE

Maschio Gaspardo Romania

L’evento di celebrazione si è tenuto all’interno dello stabilimento produttivo Chișineu-Criș (Arad) con la presenza di tutti i dipendenti e delle autorità rumene e italiane, tra cui l’ambasciatore italiano in Romania Alfredo Maria Durante, il console onorario d’Italia ad Arad Roberto Sperandio, il presidente di Confindustria in Romania Giulio Bertola, l’europarlamentare Gheorghe Falca e il Presidente della Contea di Arad Iustin Cionca.

 

UNO DEGLI STABILIMENTI DI MACCHINE AGRICOLE PIÙ AVANZATI DELL’EST EUROPA

Mirco Maschio (a destra) e Andrea Maschio

«Ho avuto il piacere di seguire l’avviamento e lo sviluppo di questo sito produttivo» ha affermato Mirco Maschio, presidente di Maschio Gaspardo. «È con grande soddisfazione che oggi festeggiamo 20 anni di Maschio Gaspardo Romania che è diventata uno degli stabilimenti di produzione di macchine agricole più avanzati dell’Est Europa.  In questo momento storico vorrei ringraziare tutti dipendenti che hanno contribuito a questo grande successo, i fornitori e i clienti, le istituzioni pubbliche e gli istituti finanziari che ci hanno seguito in questo percorso, in particolare il Comune di Chișineu-Criș, Exim Bank e Finest».

«Siamo orgogliosi di poterci avvalere di questo importante stabilimento produttivo – ha continuato Andrea Maschio, presidente di Maschio Holding – che ha raggiunto i più elevati standard qualitativi di produzione in grado di costruire macchine di grandi dimensioni per le aziende agricole più evolute fino a 12 metri di larghezza. L’innovazione e il rinnovamento degli impianti sono necessari per essere presenti sul mercato con strutture all’avanguardia per soddisfare le esigenze dei nostri clienti nel mondo».

 

AMBIZIOSI PIANI DI SVILUPPO, ANCHE SU NUOVE LINEE DI PRODOTTO

«Oggi l’azienda ha raggiunto un importante traguardo – ha concluso Luigi De Puppi, amministratore delegato di Maschio Gaspardo –. Abbiamo ulteriori piani di sviluppo ambiziosi per questo stabilimento anche su nuove linee di prodotto. Perché crescere insieme, creare opportunità di lavoro, migliorare costantemente il prodotto sono gli obiettivi che da sempre abbiamo e che oggi trovano una conferma importante nelle dimensioni raggiunte dalla nostra azienda».

 

 
Fonte: Maschio Gaspardo

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter