Pneumatici agricoli di sostituzione: secondo trimestre ancora in calo nel report Etrma

Mercati 11/08/2023 -
Pneumatici agricoli di sostituzione: secondo trimestre ancora in calo nel report Etrma

Prosegue la fase nera del mercato europeo degli pneumatici agricoli di sostituzione che subisce nel secondo trimestre dell’anno un ulteriore calo, effetto di una crisi generalizzata che, come evidenzia l’Etrma (European Tyre and Rubber Manufacturers’ Association/Associazione europea dei produttori di pneumatici e gomma), ha riguardato appunto tutti i segmenti, con la domanda soffocata dall’insicurezza economica globale e dall’aumento dei costi, derivante dall’inflazione.

 

VENDITE SCESE DA 271.000 A 180.000 UNITÀ (-34%) NEL SECONDO TRIMESTRE DELL’ANNO

Pneumatici agricoli

Stando alle cifre fornite dall’Ertma, che periodicamente pubblica i dati di vendita dei propri associati (Apollo Tyres, Bridgestone Europe, Brisa, Continental, Goodyear, Hankook, Marangoni, Michelin, Nexen Tire Europe, Nokian Tyres, Pirelli, Prometeon, Sumitomo Rubber Industries e Trelleborg Wheel Systems), nel secondo trimestre dell’anno le vendite di pneumatici agricoli di sostituzione sono scese a 180.000 unità, a fronte delle 271.000 unità del secondo trimestre 2022 (-34%).


Leggi anche >>> Pneumatici agricoli di ricambio: vendite ancora in calo nel report Etrma


 

PREVISIONI NEGATIVE PER L’INTERO 2023, PER TUTTI I SEGMENTI

«Abbiamo assistito a un’evoluzione negativa in tutte le categorie dalla fine del 2022 – ha dichiarato Adam McCarthy, segretario generale dell’Etrma –.  Ciò è dovuto al rallentamento della domanda combinato con l’aumento dei costi lungo tutta la catena del valore, all’inflazione diffusa e alle preoccupazioni per la situazione economica globale. La guerra in Ucraina ha contribuito all’aumento dei costi energetici. La situazione è tanto più eclatante se si guarda alla prima metà del 2022, che era stata caratterizzata da vendite molto forti, spinte dalla ricostituzione delle scorte a seguito dei blocchi indotti dal Covid».

«La nostra previsione per l’intero anno è che il 2023 farà registrare una diminuzione delle vendite di pneumatici di ricambio rispetto al 2022 – ha proseguito McCarthy –. Gli  pneumatici non dovrebbero essere una spesa discrezionale; tuttavia, è probabile che le persone stiano attualmente rimandando l’acquisto fino all’ultimo momento».

 

Fonte: Etrma
Fonte immagine di apertura: Michelin.
 

 

L'azienda del mese
Sotto i riflettori
Meccagri.it - Social media
Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube Seguici su Twitter